Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoCulturaSicurezza › Beni culturali: avviati i lavori per vigilanza stabile di Mont´e Prama
A.B. 15 gennaio 2015
Avviato oggi, per iniziativa dell´assessore regionale del Beni Culturali Claudia Firino ed in collaborazione con l´assessore regionale della Difesa dell´Ambiente Donatella Spano, il tavolo tecnico per la predisposizione del servizio di vigilanza sul sito archeologico
Beni culturali: avviati i lavori per vigilanza stabile di Mont´e Prama


ORISTANO - È stato avviato giovedì, per iniziativa dell'assessore regionale del Beni Culturali Claudia Firino ed in collaborazione con l'assessore regionale della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano, il tavolo tecnico per la predisposizione del servizio di vigilanza sul sito archeologico di Mont'e Prama. Grande la soddisfazione espressa da Firino, che ha riunito, oltre agli esponenti della Regione, i rappresentanti della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Sardegna, delle Soprintendenza per i Beni Archeologici e per i Beni Architettonici e Paesaggistici, del Comune di Cabras, della Diocesi di Oristano e dl Corpo Forestale.

«Oggi abbiamo segnato l'inizio di una riflessione il cui orizzonte è la messa a sistema di un servizio di vigilanza per ogni sito archeologico, grazie ai mezzi dell'Assessorato dell'Ambiente gestiti dal Corpo Forestale, che già aveva garantito la vigilanza durante lo scorse periodo festivo. L'interesse di tutti i soggetti interessati si è tradotto in un'efficace collaborazione interistituzionale - dichiara la titolare della Cultura, che rimarca - l'attenzione sul sito di Mont'e Prama, per il quale esiste un accordo di programma per oltre 2milioni di euro destinato ai lavori di ampliamento del museo di Cabras, alla valorizzazione del complesso scultoreo in generale e alla promozione a livello nazionale e internazionale. Senza perdere di vista il quadro più generale della valorizzazione del patrimonio archeologico della Sardegna, fortemente voluto da questa Giunta Regionale con l'investimento di 3milioni di euro nel triennio».

Il sistema con cui si intende assicurare la vigilanza sul sito di ritrovamento dei Giganti, già positivamente sperimentato nell'ambito della prevenzione degli incendi, si compone di molteplici termocamere capaci di rilevare la presenza umana e trasmettere immagini, tramite un'ulteriore videocamera, in diretta in sala operativa, in contatto con le Forze di dell'ordine. Sicuramente una buona notizia, come tutte quelle che portano ai miglioramenti ed alla protezione di “tesori” e doti isolane.
Commenti
22/7/2016
Al colonnello Francesco Tudisco, che assume l´incarico di comandante provinciale di Pistoia, subentra il colonnello Antonello Reni
22/7/2016
Bene il progetto della Cooperativa DigitAbile finanziato da Ras e Fondazione di Sardegna, con partner il carcere di Bancali e l’Ufficio esecuzione penale esterna. Dalle attività svolte nasce un libro realizzato dai reclusi
© 2000-2016 Mediatica sas