Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoPoliticaRegione › Sardegna: no al deposito scorie. La mobilitazione parte da Oristano
S.A. 5 gennaio 2015
Contro il rischio che l´Isola possa ospitare centrali nucleari e siti per lo stoccaggio di scorie radioattive parte la mobilitazione di Sardigna Natzione Indipendentzia
Sardegna: no al deposito scorie
La mobilitazione parte da Oristano


ORISTANO - «Non permetteremo che la Sardegna sia la Mururoa del Mediterraneo, chiameremo il popolo sardo all'Intifada». Contro il rischio che l'Isola possa ospitare centrali nucleari e siti per lo stoccaggio di scorie radioattive parte la mobilitazione di Sardigna Natzione Indipendentzia. Il tema è stato al centro domenica a Oristano del Consiglio nazionale.

In qualità di promotore del referendum del 2011, Sni «ritiene di avere il mandato per porre in atto tutte le iniziative necessarie perché la volontà della Nazione sia sovrana e rispettata, nel contesto dello stato, dell'Europa e del Mondo. Da buoni patrioti porteremo assolveremo al mandato. Consapevoli che l'arma di difesa più potente che un popolo possiede è se stesso, se l'ipotesi del disastro nucleare verrà confermato chiameremo il popolo sardo all'Intifada sul tutto il territorio nazionale, presidieremo i porti e i siti individuati come possibili depositi di scorie. Assolveremo al mandato, con tutti i mezzi che saranno necessari, ad ogni costo, perché la nostra è una responsabilità di patria, che è dovuta da ogni patriota».

Considerato che «i siti di stoccaggio nucleare più probabili sono le basi militari, già causa di ingenti disastri», Sni ha deliberato di «intensificare la lotta contro l'occupazione militare della Sardegna e continuare con le 'chiamate', come quelle di Capo Frasca e di Cagliari, per liberare il territorio nazionale dalle non più tollerabili servitù militari e da possibili siti di stoccaggio di scorie nucleari»"
Commenti
23/5/2016
Oggi pomeriggio, l´assessore regionale degli Enti locali ha incontrato i circa 280 concessionari degli immobili della borgata. «Subito un tavolo tecnico», ha promesso
24/5/2016
L’intervento rientra nella strategia di contenimento della spesa energetica della Regione, mirata a ridurre il deficit del bilancio energetico regionale
25/5/2016
L´esponente della Giunta Pigliaru ha preso parte alla sessione sul tema “Competenze digitali per la pubblica amministrazione” e al forum incentrato sul censimento delle istituzioni pubbliche in Italia che l´Istat sta realizzando
24/5/2016
Si tratta di terreni e di immobili di scarso pregio e non strategici per la società riferiscono dalla Regione Sardegna. I primi 55 lotti, su un totale di beni Igea superiore a 3.500 unità, saranno venduti tramite gara
© 2000-2016 Mediatica sas