Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoPoliticaAmministrazione › Pubblicità e affissioni meno care nel Comune di Oristano
S.A. 14 novembre 2014
Il regolamento è stato approvato all’unanimità con un emendamento riguardante l’esenzione della pubblicità effettuata dalle associazioni di volontariato iscritte all’albo regionale
Pubblicità e affissioni meno care nel Comune di Oristano


ORISTANO - Cambiano i regolamenti per il canone di pubblicità, le pubbliche affissioni e la Cosap a Oristano, con risparmi all'orizzonte per cittadini e imprese. Il regolamento è stato approvato all’unanimità con un emendamento riguardante l’esenzione della pubblicità effettuata dalle associazioni di volontariato iscritte all’albo regionale.

«Le modifiche introdotte si concretizzano con una grande riduzione della tassazione, con l’eliminazione di quella relativa alle insegne e l’introduzione dell’accertamento con adesione come un istituto deflativo automatico» – ha spiegato l’assessore ai tributi Giuseppina Uda. Le modifiche riguardano le integrazioni e le modifiche relative all’elenco delle vie che sono fatte dalla Giunta Comunale in sede di determinazione annuale delle tariffe, i casi di esenzione per le insegne che indicano la sede dell’attività e le preinsegne quando abbiano funzione segnaletica e si trovino nel raggio di 500 metri dalla sede dell’esercizio, nonché la pubblicità realizzata all’interno dei locali adibiti alla vendita o prestazione di servizi, i mezzi pubblicitari esposti sulle vetrine e nelle porte d’ingresso, purché siano attinenti all’attività in essi esercitata.

Il sindaco Tendas ha aggiunto che nella sola area industriale le modifiche al regolamento incideranno determinando un risparmio complessivo di 90 mila euro: «In una situazione di difficoltà come quella che stiamo vivendo oggi, approvando questo regolamento all’unanimità possiamo dire che sposiamo l’idea di mettere fine a una condizione di anarchia e che prendiamo pieno possesso di un problema che fino a oggi abbiamo subito. Più in generale stiamo lavorando per la riduzione del prelievo a carico dei nostri cittadini e ci impegniamo perché i servizi vengano garantiti e siano di qualità».
Commenti
3/12/2016
Ieri, il senatore Viorel Badea, il consigliere Irina Neascu, il presidente della comunità romena in Sardegna Daniel Manda, il vicario della chiesa ortodossa di Alghero Pavaloia Catalin e l´imprenditore Valentin Fagarasian sono stati ricevuti a Palazzo Civico dal vicesindaco Antonello Usai
19:53
Le motivazioni sono da ricondurre alla coincidenza con lo sciopero nazionale del 12 dicembre che si protrarrà oltre quella data
© 2000-2016 Mediatica sas