Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoAmbienteAmbiente › Ecosistema urbano: Oristano tra le prime dieci città d´Italia
A.B. 4 novembre 2014
Il capoluogo di provincia è stato premiato da Legambiente a Torino, nel corso della presentazione del 21esimo rapporto sulla vivibilità ambientale dei 104 capoluoghi di provincia italiani realizzato dall´associazione ambientalista in collaborazione con l´istituto di ricerche Ambiente Italia è il quotidiano economico Il Sole 24 ore
Ecosistema urbano: Oristano tra le prime dieci città d´Italia


ORISTANO - Oristano e tra le dieci città d'Italia più rispettose dell'ecosistema urbano. Questo quanto annunciato a Torino, dove il capoluogo provinciale è stato premiato da “Legambiente” nel corso della presentazione del 21esimo rapporto  sulla vivibilità ambientale dei 104 capoluoghi di provincia italiani, realizzato dall'associazione ambientalista, in collaborazione con l'istituto di ricerche “Ambiente Italia” e con il quotidiano economico “Il Sole 24 ore”. Oristano, ottava nella classifica generale, scala la classifica dopo che negli anni scorsi, nelle graduatorie riservate alle piccole città, con meno di 80mila abitanti, era stata 17esima, 15esima e settima. Tra le altre città sarde presenti, Nuoro è 24esima, Sassari 25esima e Cagliari 61esima. Al primo posto Verbania con numerose città del nord nei piani alti della classifica, mentre tra le prime dieci, oltre a quella sarda, ci sono solo due città del centro: L'aquila e Perugia.

«Oggi siamo ottavi, ma nella classifica generale, davanti a grandi città da sempre considerate simbolo di qualità ambientale - osserva l'assessore comunale al Decoro urbano Efisio Sanna, presente a Torino all'importante appuntamento annuale - Il riconoscimento di Legambiente è una nuova testimonianza della qualità ambientale della nostra città, che noi per primi non sempre consideriamo adeguatamente, ma non deve illuderci. Abbiamo ampi margini di miglioramento e stiamo lavorando perché a Oristano la qualità della vita, strettamente collegata alle caratteristiche ambientali, migliori costantemente».

Tra gli indicatori che hanno contribuito al raggiungimento dell'importante traguardo c'è la qualità dell'aria: l'inquinamento atmosferico e tra i più bassi d'Italia con livelli minimi di biossido d'azoto. Oristano con meno di 400chilogrammi procapite e tra le città che produce meno rifiuti. Ottimi anche i dati sulla raccolta differenziata, anche se la città rimane fuori dalla top ten per un soffio, sul numero di incidenti stradali e sulle energie rinnovabili negli edifici comunali. Buoni i dati sulla fruibilità delle aree verdi: Oristano è 21esima.

«Tra tante luci, anche qualche ombra nel rapporto di Legambiente - evidenzia il sindaco Guido Tendas - Sono ancora troppo pochi i cittadini che utilizzano i mezzi del trasporto pubblico e occorre migliorare gli spazi dedicati alle isole pedonali e alle piste ciclabili. Su questi temi sono ben noti gli impegni e i programmi della Giunta e della maggioranza, assunti in campagna elettorale e confermati in questi primi due anni di amministrazione. I nostri sforzi e i prossimi obiettivi sono proprio in questa direzione».
Commenti
22/7/2016
Temperature alte anche nel Sulcis e nel Medio Campidano, ma l´ondata di calore espande maggiormente i suoi effetti lungo la costa nuorese: a Orosei e San Teodoro il mix di caldo ed afa fa percepire rispettivamente 35 e 34gradi
21/7/2016
Lo dichiara il deputato dei Riformatori Pierpaolo Vargiu, che annuncia il bando del governo francese, adottato in attuazione della Programmazione pluriennale dell´energia in Corsica dello scorso dicembre, per la costruzione dell´infrastruttura per il GNL e di un ciclo combinato entro il 2023
21/7/2016
Procede il cronoprogramma sul verde e decoro urbano. Al via a brevissimo una nuova programmazione riguardante l’installazione di elementi di arredo urbano tra cui fioriere, fontane e panchine da posizionare nel centro e nei quartieri
20/7/2016
Su proposta dell’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, la Giunta regionale ha deciso di non sottoporre all’ulteriore procedura di valutazione di impatto ambientale (Via), condizionato a prescrizioni, l’intervento denominato “Installazione di una nuova centrale a biomasse di Matrica a Porto Torres
22/7/2016
L´ex sindaco Lubrano in una nota a firma anche di Ncd e Psd´Az critica l´amministrazione Bruno sulla gestione del fenomeno e plaude in merito le iniziative della sua giunta durante il suo mandato
© 2000-2016 Mediatica sas