Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoPoliticaAmministrazione › Santa Giusta chiede di essere zona franca
A.B. 31 ottobre 2014
Come già fatto dal Comune di Cabras nei giorni scorsi, anche il Comune di Santa Giusta ha inviato stamattina all´ufficio del presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, una lettera con cui si richiede formale riscontro alla nota inviata l’anno scorso. Con quella nota, veniva richiesta l´inclusione del territorio comunale nella zona franca
Santa Giusta chiede di essere zona franca


SANTA GIUSTA - «Signor presidente, l'esigenza di istituire la Zona Franca Integrale per la Sardegna continua ad essere urgentissima, pressante, logica ed evidente. Santa Giusta fu tra i primi Comuni a credere che questa potesse rappresentare un potente strumento legislativo e formale per rilanciare l'economia dell'Isola compensando i grandi svantaggi competitivi dovuti all'insularità, al costo dei trasporti, dell'energia e alle conseguenze di questi limiti».

Come già fatto dal Comune di Cabras nei giorni scorsi, anche il Comune di Santa Giusta ha inviato stamattina all'ufficio del presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, una lettera con cui si richiede formale riscontro alla nota inviata il 10 settembre 2013. Con quella nota anche il Comune di Santa Giusta richiedeva l'inclusione del territorio comunale nella zona franca ai sensi della Legge Regionale n.20 del 2 agosto 2013

Va ricordato come il percorso “pro-zona franca” del Comune di Santa Giusta, costituito da numerosi incontri ed appuntamenti con il comitato locale e la cittadinanza, era culminato il 28 novembre 2012 con l'approvazione da parte del Consiglio Comunale della richiesta di attivazione della zona franca. «Considerato che restano valide e urgenti tutte le motivazioni che ci spinsero ad avanzare questa richiesta e osservato che nessuna risposta è arrivata a questo Comune da parte degli uffici della Presidenza della Regione, siamo a richiedere una vostra nota formale in risposta alla nostra del 10 settembre 2013», conclude il sindaco Angelo Pinna, auspicando una sollecita risposta del presidente Pigliaru.
Commenti
19:45 video
Differente la situazione sulla riscossione coattiva che sarà affidata a ditte esterne per ragioni di «efficienza ed economicità». Le immagini integrali della seduta di consiglio comunale di giovedì ad Alghero
13:12
La delibera è stata respinta con tredici voti contrari (quelli della Minoranza, ai quali si sono aggiunti quelli di Mariangela Massenti, Giampaolo Lilliu, Stefano Mureddu e Marco Piras) e dodici a favore (i consiglieri di Maggioranza)
28/7/2016
L'Aula di Alghero è chiamata a discutere la delibera illustrata nei giorni scorsi in commissione in cui si propone l'esternalizzazione della riscossione coattiva dei tributi comunali. La forte reazione dell'amministratore unico che difende l'operato della partecipata in una lettera inviata ai consiglieri a poche ore dalla seduta. E' la definitiva rottura
© 2000-2016 Mediatica sas