Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoCronacaOpere › Oristano: il Palasport finisce al Tar
A.B. 30 ottobre 2014
Se venisse confermata l´esclusione della ditta aggiudicataria del bando, l’appalto passerebbe alla seconda in graduatoria. Ma la partita si gioca ora sul tavolo del Tribunale Amministrativo Regionale
Oristano: il Palasport finisce al Tar


ORISTANO – Non c’è pace per le strutture sportive cittadine. Il Comune di Oristano aveva avviato una gara d’appalto per la costruzione del Palazzetto dello Sport, ma qualcosa non è andato come doveva ed ora, la parola passa alle carte bollate. Infatti, la ditta che si era meglio piazzata tra le sei che avevano partecipato alla gara (con un ribasso dell’11,69percento rispetto alla base), è stata successivamente esclusa.

Questo, perché l’associazione temporanea d’impresa che vedeva quale capofila la romana “Esteel srl” non avrebbe i requisiti di idoneità relativi all’aspetto contributivo. Di fatto, come viene rivelato dagli uffici di Palazzo degli Scolopi, il problema sarebbe non nella ditta capofila, ma di un’altra azienda, associata temporanea proprio per l’occasione (la “Safas srl”), su cui si sarebbe rilevata la “non regolarità contributiva”, che in pratica, determina l’inidoneità alla partecipazione dell’appalto, con esclusione della gara e conseguente passaggio dell’appalto alla successiva ditta classificata.

In questo caso, la seconda in graduatoria è la cagliaritana “Raffaello Pellegrini srl”. Ma, ovviamente, gli esclusi, sentendosi nel giusto e non accettando per questo motivo l’esclusione, hanno deciso di adire alle vie legali, ricorrendo al Tribunale Amministrativo Regionale. Questo, farà slittare i tempi dell’assegnazione ufficiale dell’appalto, l’inizio dei lavori e, di conseguenza, anche la fruizione della struttura da parte dei cittadini oristanesi.
Commenti
19/1/2017
Con il nuovo anno, ci sarà una vera e propria svolta nella pubblica illuminazione. Ammodernamento, efficientamento e messa a norma dell´impianto grazie alla convezione Consip con durata novennale. Interessati tutti i quartieri urbani, con la sostituzione delle lampade con tecnologia Led
16:35
Verso l´avvio al funzionamento una delle opere pubbliche più chiacchierate e controverse della città di Alghero, seconda solo al depuratore di San Marco. Si tratta dei vasconi di Piazza Sulis, Piazzale della Pace, San Giovanni e Mariotti: realizzati diversi anni fa non sono mai entrati in funzione perchè ritenuti «non funzionali» e soprattutto «dannosi». Con modifiche e accorgimenti saranno gestiti da Abbanoa. Il prossimo 17 febbraio si sapranno tutti i dettagli
© 2000-2017 Mediatica sas