Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoAmbienteAmbiente › «Golf Torregrande da Valutazione Ambientale»
D.C. 29 ottobre 2014
Gli ambientalisti non si arrendono nel processo di salvaguardia della pineta di Torregrande, minacciata di essere trasformata in un campo da Golf. Un progetto «privo di buon senso» che dovrà dunque essere sottoposto alla procedura di valutazione ambientale (Via)
«Golf Torregrande da Valutazione Ambientale»


ORISTANO – Il gruppo di intervento giuridico Onlus (Grlg) prosegue il proprio percorso nella battaglia contro il progetto golfistico, proposto dalla Società “Ivi Petrolifera”, sul litorale oristanese di Torregrande. Considerandolo un disegno turistico edilizio non realizzabile poiché in contrasto con il piano paesaggistico regionale - che non prevede di edificare in aree seminaturali e ad utilizzazione forestale quale è la pineta di Torregrande - il Grig ora preme perché il progetto venga sottoposto alla procedura di valutazione di impatto ambientale (Via).

Si tratta in realtà di una richiesta già effettuata un mese fa, specie dopo la decisione da parte della Provincia di Oristano di escludere dalla procedura di valutazione ambientale strategica (Vas), la variante introdotta nel Puc dal Comune di Oristano per consentire la realizzazione del progetto golfistico [LEGGI]. Questo nonostante il Servizio regionale Tutela paesaggistica per le Province di Oristano e del Medio Campidano avesse già evidenziato il contrasto con la disciplina del piano paesaggistico regionale (Ppr), di fronte al quale, dice il Grlg «la Provincia di Oristano bene avrebbe fatto a prenderne atto e invece ha ritenuto in buona sostanza che la variante urbanistica non dovesse esser assoggettata a procedura di Vas, lavandosene così le mani».

Ora quindi, l’azione per la salvaguardia della pineta pubblica litoranea si sposterà nel procedimento di valutazione di impatto ambientale (Via), nel quale l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus interverrà, come del resto già fatto (10 luglio 2014) nella procedura di verifica di assoggettabilità a Vas, appena conclusa. Ma ciò che preme al Grlg in questa fase è sottolineare che tale step si sarebbe potuto tranquillamente evitare, date le valutazioni espresse in merito, sia dal Servizio regionale Tutela paesaggistica per le Province di Oristano e del Medio Campidano che dal Ministero dell’ambiente – Direzione generale per le valutazioni ambientali, se solo «fosse prevalso il buon senso».

Nella foto: Stefano Deliperi del Grig
Commenti
21/4/2018
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
21/4/2018
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
14:41
«Noi del circolo Pd di Porto Torres chiediamo all´amministrazione maggiore attenzione alle segnalazioni che i cittadini quotidianamente fanno attraverso i partiti o personalmente sui social, per denunciare i tanti problemi presenti nel nostro territorio comunale»
© 2000-2018 Mediatica sas