Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoAmbienteAgricoltura › Prevenzione incendi: sgravi fiscali per le imprese
D.C. 2 ottobre 2014
Fino a 6 metri cubi di depositi di carburante, gli imprenditori agricoli saranno esonerati dagli adempimenti amministrativi in materia di prevenzione incendi
Prevenzione incendi: sgravi fiscali per le imprese


ORISTANO – Una importante novità investe il mondo agricolo, esonerato da alcuni adempimenti amministrativi assai gravosi, in presenza di depositi di carburante fino a 6 metri cubi. È la legge a stabilirlo e precisamente ad esonerare tutti gli imprenditori dagli adempimenti previsti in materia di prevenzione incendi.

Prima infatti tutte le attività agricole erano sottoposte al controllo di prevenzione incendi da parte dei competenti comandi provinciali dei Vigili del Fuoco, con la segnalazione certificata di inizio attività, nonché la asseverazione, a firma di un professionista abilitato, corredata da una specifica relazione tecnica di riferimento: un iter dispendioso e severo. Ora invece, saranno esonerati da tali disposizioni gli agricoltori con depositi di carburante fino a 6 metri cubi che, nella provincia di Oristano rappresentano sicuramente la maggioranza.

Infatti, dalle coltivazioni di ortive fino a quelle cerealicole e risicole, la struttura aziendale consente di non sovraccaricarsi di carburante e di rifornirsi all’occorrenza per gli ulteriori lavori da eseguire nei campi. «Si tratta di un risultato importante che Coldiretti ha perseguito con insistenza - ha dichiarato il direttore provinciale Ermanno Mazzetti - fino a predisporre una proposta emendativa al decreto legge numero 91 del 2014, per ottenere l’esonero citato».

«Infatti – ha poi proseguito dicendo - in una materia di per se complessa ed impegnativa, in un mondo dove la burocrazia impegna in termini temporali ed economici le aziende, tutte le semplificazioni rappresentano dei risultati molto positivi». Restano immodificate invece, tutte le norme che attengono l’omologazione delle cisterne e il loro posizionamento in sicurezza dentro le aziende «disposizioni complesse – ha aggiunto in conclusione Mazzetti - che richiederanno comunque alle aziende parecchi sacrifici, soprattutto nella sostituzione delle cisterne non omologate».
Commenti
25/3/2017
«Uno dei modelli produttivi più importanti della Sardegna», ha sottolineato l´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria, in occasione del 21esimo Meeting di primavera
24/3/2017
Le imprenditrici, in rappresentanza dell’intero territorio provinciale, hanno eletto Mariafrancesca Serra, in sostituzione di Daniela Cenghialta e le due vice, Ivana Olla di Seneghe e Angela Piga di Paulilatino
20:11
L’Agris rappresenta l’Italia. 2milioni di euro, finanziati dal programma europeo Horizon 2020, con cui si sta lavorando all’incremento della produttività degli ovini in Europa e nel vicino Oriente
25/3/2017
«Con l´invaso pieno si scongiureranno le difficoltà dello scorso anno», dichiara il presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna centrale Ambrogio Guiso
25/3/2017
«L’emendamento in finanziaria che prevede ricadute per i pastori è un primo passo», dichiarano i vertici regionali dell´associazione di categoria, dopo il voto unanime della Commissione Bilancio all’emendamento che lega i 14milioni di euro stanziati dalla Giunta per il ritiro del Pecorino romano ad una ricaduta nel prezzo del latte
© 2000-2017 Mediatica sas