Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoPoliticaAmministrazione › La voce dei piccoli comuni sardi arriva a Montecitorio
A.B. 30 settembre 2014
Il sindaco di Modolo Omar Hassan, in veste di coordinatore regionale della Consulta Anci dei piccoli Comuni della Sardegna, è reduce dall’incontro romano della Consulta Nazionale dei Piccoli Comuni e del Coordinamento Nazionale delle Unioni di Comuni, con la partecipazione di Piero Fassino. Lunedì prossimo, è in programma un importantissimo evento a Montecitorio
La voce dei piccoli comuni sardi arriva a Montecitorio


MODOLO - Un periodo di grandi impegni istituzionali per il sindaco di Modolo Omar Aly Kamel Hassan, che, in veste di coordinatore regionale della Consulta Anci dei piccoli Comuni della Sardegna, è reduce dall’incontro, tenutosi a Roma il 16 settembre, della Consulta Nazionale dei Piccoli Comuni e del Coordinamento Nazionale delle Unioni di Comuni al quale ha partecipato il presidente Anci Nazionale Piero Fassino, anche per chiarire meglio la posizione nazionale sul futuro dei piccoli Comuni italiani. Ora, è in programma un importantissimo evento previsto per lunedì 6 ottobre a Montecitorio.

Infatti, Hassan è stato convocato per l’incontro interistituzionale Camera dei Deputati-Anci Comuni, dal titolo: “I Sindaci d’Italia nell’aula di Montecitorio. Idee per il futuro del Paese”, alla presenza del presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, di alcuni autorevoli esponenti del Governo e del Parlamento. L’invito è stato rivolto ad una selezione di 500 sindaci di altrettanti Comuni italiani (su un totale che supera gli 8100 primi cittadini), che siederanno nell’emiciclo di Montecitorio per un confronto con Governo e Parlamento sulle tematiche più importanti ed urgenti che riguardano la vita istituzionale dei comuni e delle città. Si tratta di un grande onere-onore personale, ma soprattutto di un’importantissima occasione per dar voce ai 270 piccoli Comuni della Sardegna e, più in generale, agli oltre 6mila piccoli Comuni italiani (il 72percento del totale) che amministrano il 19percento della popolazione nazionale (poco più di 10milioni di abitanti), governando circa il 60percento dell'intero territorio nazionale. Fondamentale sarà riuscire a esprimere, con chiarezza e brevità, le difficoltà quotidiane che affrontano le piccole amministrazioni per portare avanti la propria azione amministrativa a causa del confuso quadro normativo in cui si trova invischiati.

Secondo i sindaci, «bisogna bloccare l'avanzata di quel perverso meccanismo neocentralista che sta lasciando ai piccoli Comuni sempre meno autonomia impedendone la governance al servizio del cittadino». L’incontro precederà un altro importante appuntamento per Omar Hassan, la Conferenza Nazionale dei Piccoli Municipi, che si terrà a Milano mercoledì 5 novembre. Ma non è tutto, il sindaco del piccolo comune della Planargia–Montiferru occidentale è stato nominato all’unanimità del Consiglio delle Autonomie Locali della Sardegna, all’interno del tavolo tecnico regionale per la semplificazione amministrativa, come rappresentante degli Enti Locali insieme al sindaco di Quartu Sant’Elena Mauro Contini ed al presidente della Provincia di Nuoro. «Svolgerò anche questo incarico – precisa Hassan – per spirito di servizio, senza percepire alcuna indennità». Autunno ricco di significative opportunità di confronto che si auspica vadano nella direzione di favorire la sopravvivenza dei piccoli Comuni italiani.

Nella foto: il Sindaco di Modolo Omar Aly Kamel Hassan
Commenti
17:43
Pubblicata la selezione per l´affidamento del servizio fino a dicembre, con possibilità di rinnovo per sei mesi
16:15 video
Massimo Cadeddu, nel Cda della Fondazione Alghero insieme a Dario Pinna, potrebbe essere eletto presidente nel corso della riunione in programma martedì al Quarter. «Pronti a importare un nuovo modello di programmazione e ad individuare nuove nicchie di mercato» dice l´uomo scelto dal sindaco col pieno supporto del sistema delle imprese del territorio. Poi l´elogio alla gestione-Sari sulla cultura. Su Alguer.it l´intervista con Cadeddu.
18/7/2018 video
«Lascio una Fondazione sana nell´organizzazione e nel bilancio. Credo che l´apertura ai privati richieda nuovi spazi per le nuove energie ed entusiasmi di cui la città di Alghero ha sempre bisogno. Ho cercato di lavorare con la massima onestà e impegno, spero di esserci riuscito almeno in parte». Parole di Raffaele Sari Bozzolo che sul Quotidiano di Alghero traccia un primo bilancio dell´esperienza che, per due anni, lo ha visto alla presidenza della Fondazione Alghero.
19/7/2018
Sono due ed ammontano a 582mila euro per un esproprio del 1978 e per un contenzioso del 2009. «Garantiremo i servizi essenziali, ma saremo costretti a rivedere il programma di governo», dichiara il sindaco Nicola Sassu
14:41
Questa mattina, il sindaco di Sassari ha incontrato i rappresentanti del Gremio dei muratori e della Cassa edile del nord Sardegna, che hanno voluto festeggiare con lui il sodalizio tra l´Ente ed il Gremio
18/7/2018
Il sindaco di Alghero ringrazia pubblicamente l´ormai ex presidente della Fondazione e il componente del Cda per la competenza, l´impegno e la disponibilità non comuni: «siete e rimarrete una risorsa per la città»
19/7/2018
Sono loro i due nuovi componenti del Consiglio d'amministrazione della Fondazione Alghero, l'ente che in Riviera del corallo si occupa di valorizzare e gestire i beni del patrimonio culturale, ne promuove la conoscenza e contribuisce alla promozione dei beni museali, teatrali, turistici, ambientali e paesaggistici
19/7/2018
Per Conoci, Piras, Lubrano e compagni, le dimissioni di Raffaele Sari dalla presidenza della Fondazione Alghero sarebbero solo ed esclusivamente dovute alla sete di poltrone del Partito democratico
© 2000-2018 Mediatica sas