Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoSportAnimali › Allevamento sardo: fare sistema per il futuro
A.B. 13 settembre 2014
Il Think Tank organizzato all´Horse Country resort Congress Spa di Arborea ha colto nel segno. All´appuntamento della prima giornata del Sardegna Endurance Lifestyle 2014 hanno partecipato oltre duecento persone tra allevatori, veterinari, tecnici e allenatori
Allevamento sardo: fare sistema per il futuro


ARBOREA – Gli “abitanti” del villaggio globale dell’allevamento sardo di cavalli hanno risposto “presente” alla chiamata di “Sardegna Endurance Lifestyle” ed il centro congressi dell’“Horse Country Resort Congress & Spa” di Arborea si è trasformato nella più partecipata delle “piazze”, dove confrontarsi sulle prospettive del comparto. Il Think Tank “Endurance e allevamento: strategie per il futuro” ha rappresentato il punto di partenza per tracciare la nuova strada che porti a superare la crisi e ridia alla Sardegna un ruolo di primo piano.

Oltre duecento i partecipanti, fra allevatori, allenatori, cavalieri, veterinari e addetti ai lavori che si sono confrontati con efficacia e qualità di proposte per gettare basi solide e progettare un futuro certo per l’allevamento della Sardegna. Le premesse ci sono tutte, non fosse altro perché (è uno dei dati emersi nel corso del Think Tank) nell’ultimo anno sono stati almeno centocinquanta i cavalli da endurance venduti in Italia e soprattutto all’estero, con particolare riguardo agli Emirati Arabi, che ogni anno acquistano in Europa circa 3mila cavalli. Ci sono poi i nuovi mercati: Russia e Cina. E’ il segno evidente delle potenzialità di un settore, che non può permettersi e non vuole fermarsi, tanto più ora che la filiera ha ripreso a “tirare” e che, come sostenuto dagli addetti ai lavori, porterà l'Endurance ad essere entro il 2016 la prima disciplina equestre al mondo.

La Sardegna, per posizione, location e cavalli ha le potenzialità per occupare una fetta di almeno il 10percento di un mercato in continua espansione. E questo lo hanno ribadito alcuni degli ospiti provenienti dalla Penisola e quelli stranieri, che da qualche anno vengono nell'Isola per acquistare cavalli sardi per conto delle scuderie più importanti del mondo e che hanno voluto sottolineare non solo la cordialità della gente sarda ma anche le bellezze turistiche della Sardegna. Invece, ciò che va definito sono le strategie per il futuro. La convinzione forte, emersa in tutti gli interventi (5’ a testa, con tanto di countdown scandito da un maxi cronometro) è che lo sviluppo passa esclusivamente dal fare sistema, dall’abbandonare una volta per tutte l’allergia a ragionare esclusivamente in ragione del proprio tornaconto: solo così l’allevamento sardo avrà la possibilità di accreditare a livello mondiale il suo grande potenziale e costituire quella massa critica fondamentale per proporre soluzioni e ottenere considerazione da parte delle istituzioni.

Il Think Tank, organizzato nell’ambito di Sardegna Endurance Lifestyle 2014, è stato fortemente voluto da Agris-Dipartimento di ricerca per l’incremento ippico. Il direttore del Dipartimento Raffaele Cherchi ha annunciato che, «sulla base degli interventi e delle proposte stenderemo una relazione che verrà portata la settimana prossima all'assessore regionale all'Agricoltura per stilare un progetto unitario e una programmazione pluriennale». Oggi, fin dalle 7, a catalizzare l’attenzione saranno il Campionato italiano junior e young riders sui 120chilometri e le due gare della Horse Country Endurance Cup sui 120 e sui 90chilometri.
Commenti
12:00
E´ polemica a Desulo dopo il blitz di ieri per l´eradicazione della peste suina, con centinaia di uomini delle forze dell´ordine, che ha portato all´abbattimento di oltre cento capi di maiali che pascolavano allo stato brado
15:36
La lotta alla peste suina è´ unna battaglia doverosa e il percorso alla legalità altrettanto ma le Istituzioni che hanno fatto la voce grossa e usato il pugno di ferro con un blitz con centinaia di uomini di forze dell´ordine per l´abbattimento dei Maiali allo stato brado che credibilità pensano di avere agli occhi dei barbaricini?
30/5/2016
Ai ripetuti avvertimenti ha risposto che «non aveva visto alcun cartello» e che «conosceva bene i periodi di riproduzione dell’avifauna». Peccato che la zona sia interdetta dal 15 aprile al 15 agosto
30/5/2016
In stretto raccordo con la Questura di Nuoro ed avendo informato il sindaco all´inizio dell´operazione, l´Unità di missione regionale è intervenuta oggi per risolvere il problema, più volte segnalato, della presenza di suini che circolano liberamente all´interno del paese
© 2000-2016 Mediatica sas