Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziealgheroCulturaLibri › Professione robot 2.0 per Simbula
Red 15 aprile 2019
I robot lavoreranno al posto degli esseri umani? Che tipo di futuro ci sarà per l’uomo? Sono queste le domande che si è fatto il giornalista pubblicista di Alghero, autore del libro pubblicato dalla casa editrice milanese “Le Edizioni”. Il libro verrà presentato martedì sera, nella sala eventi dell’Open Campus (Sa Illetta, Tiscali)
Professione robot 2.0 per Simbula


ALGHERO - I robot lavoreranno al posto degli uomini? Claudio Simbula presenta il libro “Professione Robot 2.0” a Cagliari. E' un libro per capire meglio il futuro del lavoro, tra tecnologie digitali e l’automazione sempre più diffusa del lavoro. Viviamo un’epoca sempre più robotica e digitale. Come cambieranno le nostre vite con l’ingresso di tecnologie sempre più immersive? I robot lavoreranno al posto degli esseri umani? Che tipo di futuro ci sarà per l’uomo? Sono queste le domande che si è fatto Simbula, giornalista pubblicista di Alghero, autore del libro Professione Robot 2.0, pubblicato dalla casa editrice milanese “Le Edizioni”. Il libro verrà presentato domani, martedì 16 aprile, alle 18, nella sala eventi dell’Open Campus (Sa Illetta, Tiscali). Modererà l’incontro Serena Orizi, giornalista e digital pr.

«Segretarie, giornalisti e tassisti. Operai specializzati, infermiere e scrittori. Sono solo alcune delle professioni che, in un futuro ormai dietro l’angolo, saranno svolte almeno in parte da robot. Gli umanoidi, sempre più complessi, affidabili e convenienti, hanno ormai varcato il confine delle grandi fabbriche e si avvicinano a noi: invadono il settore del commercio e della piccola industria e arrivano addirittura a minacciare le professioni intellettuali». Questo libro, ricco di riferimenti e prove sul campo, aggiorna i lettori sulle evoluzioni più recenti del fenomeno. Professione Robot 2.0 è un’opera che getta uno sguardo sul futuro più prossimo, osservando una società sempre più digitale e tecnologica, dove le macchine occupano costantemente nuovi posti di lavoro. Dall’agricoltore all’operaio, passando per l’infermiere, il commesso, l’artigiano ed il vigile del fuoco. Nessuno è escluso, neanche i cosiddetti “colletti bianchi” ed i mestieri più specializzati come avvocati, giornalisti, medici, consulenti e professori: l’automatizzazione dei lavori è un processo in corso che abbraccerà sempre più settori.

Ad esempio, quello dei trasporti, con le macchine ed i camion che guidano da soli, innovazione che toccherà sia gli impiegati diretti (autisti e tassisti), sia coloro che lavorano indirettamente con il settore (come gli assicuratori). «È in atto una rivoluzione importante, che è bene conoscere - sottolinea l’autore - L’obiettivo di questo libro è quello di invitare a capire il momento storico che stiamo vivendo e quelle che saranno le conseguenze sulla vita delle persone. La continua automatizzazione e l’arrivo di sempre più macchine non è necessariamente negativo, anzi: può migliorare la vita di tutti e aprire a nuovi modelli sociali ed economici, che garantiscano una maggiore equità. Ma bisogna iniziare a pensarci ora». Per ulteriori informazioni sul libro, è possibile visitare l'omonimo sito internet.

Nella foto: Claudio Simbula
Commenti
13:36
In programma venerdì sera, nella Sala conferenze della Cantina sociale di Santa Maria la Palma, la presentazione del volume “Oltre l’orizzonte. Ricordi di frammenti di vita”, di Giovanni Antonio Farris
© 2000-2019 Mediatica sas