Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziecagliariCronacaCronaca › Altri tre lavoratori in nero nel Cagliaritano
Red 13 marzo 2019
Le Fiamme gialle delle Tenenze di Muravera, Sarroch e Sanluri, nell’ambito delle attività’ di contrasto al lavoro nero ed irregolare, hanno concluso tre controlli nei confronti di altrettanti realtà commerciali, operanti nel settore della grande distribuzione, della ristorazione e dell’artigianato
Altri tre lavoratori in nero nel Cagliaritano


CAGLIARI - Le Fiamme gialle delle Tenenze di Muravera, Sarroch e Sanluri, nell’ambito delle attività’ di contrasto al lavoro nero ed irregolare, hanno concluso tre controlli nei confronti di altrettanti realtà commerciali, operanti nel settore della grande distribuzione, della ristorazione e dell’artigianato. In un centro dell’hinterland cagliaritano, del Basso Sulcis e della Marmilla, i finanzieri hanno indirizzato le rispettive attività di controllo nei confronti di alcuni operatori commerciali che, dopo un’attenta analisi operata in ufficio sulla base delle informazioni acquisite, presentavano indici di irregolarità.

Nello specifico, l’azione dei finanzieri di Muravera è conseguente ad un’attività di controllo su strada quando, dopo aver controllato la regolarità del carico trasportato da un automezzo, hanno identificato il conducente ed acquisito i dati in ordine al suo profilo d’impiego. I successivi riscontri d’ufficio hanno evidenziato che l'autista non risultava regolarmente assunto: per cinque mesi, il lavoratore era stato impiegato “in nero”, in modo saltuario, senza la regolarizzazione formale del rapporto di impiego, sia sotto il profilo contributivo, sia assicurativo. Il datore di lavoro è stato diffidato a regolarizzarne la posizione ed è stato destinatario di una sanzione amministrativa fino ad un massimo di 10.800euro. Inoltre, nel corso dei controlli è stato appurato che il dipendente veniva retribuito in contanti, condotta che rappresenta una violazione alle disposizioni entrate in vigore dal primo luglio 2018, che prevedono il divieto di pagamento dello stipendio in contanti e l’obbligo per i datori di lavoro di effettuare il pagamento solo con strumenti tracciabili. Per questa circostanza, al datore di lavoro è stata comminata una sanzione amministrativa che va fino ad un massimo di 5mila euro.

I militari di Sarroch, dopo un controllo nei confronti di una società operante in un centro del Basso Sulcis nel settore della ristorazione, hanno accertato che a fronte di tre dipendenti presenti nel locale al momento dell’ispezione, uno risultava essere in “nero”. Il titolare dell’attività è stato diffidato a regolarizzare il lavoratore e gli è stata irrogata una sanzione amministrativa fino ad un massimo di 10.800euro.

Le Fiamme gialle di Sanluri, dopo l’esame della documentazione acquisita nel corso di un controllo operato nei confronti di un’azienda operante nel settore della grande distribuzione in un centro della Marmilla, hanno accertato che un lavoratore veniva impiegato in nero, in particolare negli orari di chiusura al pubblico, sia nel magazzino, sia per il posizionamento della merce nelle corsie di un supermercato. Anche in questo caso, il titolare dell’azienda è stato diffidato a regolarizzare il lavoratore ed è stato destinatario di una sanzione amministrativa fino ad un massimo di 21.600euro. Dall’inizio dell’anno, sono diciannove i lavoratori in nero scoperti dalla Guardia di finanza del Comando provinciale di Cagliari.
Commenti
23:23
Le Fiamme gialle del Nucleo di Polizia Economico-finanziaria di Cagliari hanno concluso un controllo fiscale nei confronti di un socio di un’impresa del capoluogo regionale operante nel settore del commercio di oggettistica, abbigliamento ed articoli per la casa con diversi punti vendita distribuiti sul territorio sardo
8:00
La Polizia di Stato di Sassari ha segnalato in stato di libertà all’autorità giudiziaria due persone della provincia di Padova, con precedenti per reati contro il patrimonio, per un tentativo di truffa in danno di un sassarese
10:10
La normativa del settore prevede che gli agricoltori, per accedere ai regimi di sostegno finanziati della politica agricola comune, devono possedere determinati requisiti, sulla base dei quali vengono erogate le diverse tipologie di contributo
© 2000-2019 Mediatica sas