Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieportotorresPoliticaElezioni › Nazionale: il Psd´Az piazza 5 dirigenti turritani
Mariangela Pala 5 dicembre 2018
Con la presenza nella massima assise del Psd’Az di Ilaria Faedda, Pietro Madeddu, Bastianino Spanu, Gavino Gaspa e Mauro Fancello, viene riconosciuto alla sezione Simon Mossa il lavoro svolto dai Quattro Mori di Porto Torres
Nazionale: il Psd´Az piazza 5 dirigenti turritani


PORTO TORRES - Sono cinque i dirigenti sardisti di Porto Torres che conquistano una posizione nel consiglio nazionale del Partito sardo d'Azione. La nomina in occasione del XXXIV Congresso nazionale Psd’Az tenutosi a Cagliari nelle giornate dal 23 al 25 novembre, alla presenza di oltre mille persone.

Con la presenza nella massima assise del Psd’Az di Ilaria Faedda, Pietro Madeddu, Bastianino Spanu, Gavino Gaspa e Mauro Fancello, viene riconosciuto alla Sezione cittadina Simon Mossa il lavoro svolto dai Quattro Mori di Porto Torres. Impegno caratterizzato dalla costante presenza nei consigli comunali che si sono avvicendati dagli anni ’80, e dalle proposte politiche e progettuali, messe in campo sui temi di stretto interesse territoriale.

«Possiamo ritenerci ampiamente soddisfatti - dicono i dirigenti turritani - e pronti a dare un forte sostegno e contributo al partito che si vedrà protagonista alle prossime regionali. Abbiamo una squadra forte e unita per portare grandi risultati». In sede congressuale è stato riconfermato segretario di partito Christian Solinas candidato come governatore della Regione Sardegna dalla coalizione di centro-destra.

Si è parlato di temi importanti per la Sardegna quali la sanità, i trasporti marittimi e aerei, l’identità culturale, la zona franca e lo spopolamento, tutti temi al centro del programma sardista. La sezione di Porto Torres si dichiara disponibile a contribuire in maniera attiva e decisa a questo obiettivo.
Commenti
20/4/2019 video
Serio e professionale, ben voluto e determinato. Con un sogno: far avvicinare cittadini comuni, distanti e spesso bruciati dai partiti, all´impegno civico. Francesco Marinaro non si da per vinto e parla pubblicamente di quello che rimane il suo obbiettivo. Già candidato sindaco nel 2012, nel generale panico in cui stanno candendo i principali partiti di destra alla disperata ricerca dell´uomo giusto su cui puntare alle Comunali di giugno, lui rimane certamente una figura di alto valore. Le sue parole al microfono del Quotidiano di Alghero a due mesi (57 giorni) dalle elezioni.
© 2000-2019 Mediatica sas