Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizienuoroCronacaCronaca › Allacci abusivi: quattro denunce
Red 9 luglio 2018
Prosegue la lotta ai “furti d´acqua” ai danni della rete idrica gestita da Abbanoa, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanusei, che ogni giorno sono impiegati in un capillare controllo del territorio per garantire il rispetto della legge ed il contrasto ai reati comuni
Allacci abusivi: quattro denunce


TORTOLI' - Prosegue la lotta ai “furti d'acqua” ai danni della rete idrica gestita da Abbanoa, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lanusei, che ogni giorno sono impiegati in un capillare controllo del territorio per garantire il rispetto della legge ed il contrasto ai reati comuni. Questa volta, a finire tra le persone indagate sono due uomini, un 40enne ed un 55enne, accusati di aver sottratto fraudolentemente acqua dalla rete pubblica, rimuovendo i sigilli posti dall’azienda e riallacciando così il proprio impianto evitando ogni corrispettivo in denaro al gestore.

Nello stesso servizio di controllo dei contatori dell'acqua, i militari della locale Stazione, svolto unitamente a personale di Abbanoa, denunciavano alla Procura della Repubblica di Lanusei altre due persone per il reato furto aggravato continuato. Nel corso dell'ispezione al cassonetto metallico, contenente le tubature pubbliche che si collegano a quelle del privato, i Carabinieri hanno trovato un raccordo in ottone, che eludeva il contatore e permetteva così di approvvigionare direttamente l'abitazione senza registrarne i consumi.

L'allaccio alla rete idrica, palesemente abusivo, è stato rimosso. Dai controlli, è anche emerso che un proprietario di un'abitazione non aveva stipulato alcun contratto con la società gestore dell'impianto idrico. Al momento, non è dato quantificare il volume idrico sottratto impropriamente ad Abbanoa: le verifiche sono in corso da parte degli operai che hanno posto i sigilli alla conduttura.
Commenti
10:00
L´omicida di Alghero invia trentatré righe al giornale, nelle quali non fa mai il nome di Michela e non parla dei suoi figli diventati orfani di entrambi i genitori e costretti a cambiare vita
18/2/2019
I militari della locale Stazione, durante i continui servizi di rastrellamento dell’agro e di controllo degli ovili, hanno rinvenuto, accuratamente occultata nella vegetazione, una pistola in buone condizioni. Sono in corso accertamenti per risalire al legittimo proprietario ed in attesa delle verifiche balistiche e dattiloscopiche dei Carabinieri del Ris di Cagliari
© 2000-2019 Mediatica sas