Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziesardegnaAmbienteCoste › "Bernardina" ritorna in mare: immagini
S.O. 2 luglio 2018 video
Ecco le spettacolari immagini della liberazione nelle acqua dell´Asinara della tartaruga marina. L’animale era finito accidentalmente nella rete di un pescatore, circa due mesi fa, e dopo le cure dei veterinari e dei biologi marini del Centro recupero tartarughe marine dell’Asinara è sta liberata
"Bernardina" ritorna in mare: immagini


ALGHERO - È stata una giornata speciale ed emozionante, quella che si è svolta il 29 giugno, per la campagna mare del Wwf in Sardegna. Infatti in occasione della presentazione della campagna contro i furti di sabbia dalle spiagge della Sardegna e contro le plastiche nel Mediterraneo, grazie alla grande disponibilità dell’Area marina protetta dell’Asinara, è stata liberata “Bernardina”, così è stata chiamata la tartaruga del genere caretta caretta. Così Carmelo Spada, Delegato Wwf per la Sardegna.

L’animale era finito accidentalmente nella rete di un pescatore, circa due mesi fa, e dopo le cure dei veterinari e dei biologi marini del Centro recupero tartarughe marine dell’Asinara è sta liberata nel mare cristallino dell’isola-parco. Alla liberazione della tartaruga nel suo ambiente naturale, il mare, hanno assistito, nella massima sicurezza per l’animale, tanti bagnanti emozionantissimi per l’evento che si concretizzava sotto i loro occhi.

Grazie all’azione esperta degli operatori del centro recupero, la tartaruga di oltre 20 chili e 80 cm di lunghezza è stata adagiata sull’arenile e subito dopo ha riconquistato il mare. Prima della liberazione, i responsabile dell’Area marina e del Centro recupero tartarughe dell’Asinara, hanno raccontato che spesso questi animali che abitano il Mare Nostrum, ingeriscono plastiche scambiandole per le meduse di cui si nutrono.
Commenti

15/7/2018
Punto Blu, il servizio di informazione turistico ambientale è attivo nella seconda spiaggia del lido di Orrì. La finalità è quella di promuovere il territorio sia dal punto di vista ambientale che turistico
© 2000-2018 Mediatica sas