Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziealgheroPoliticaInfanzia › Alghero adotta la nuova Carta dei diritti della bambina
Red 30 maggio 2018
La Giunta comunale adotta il documento proposto dalla Fidapa per l´affermazione e la tutela dei diritti delle donne fin dalla nascita
Alghero adotta la nuova Carta dei diritti della bambina


ALGHERO - Alghero adotta la “Nuova carta dei diritti della bambina”, il documento promosso dalla locale sezione della Fidapa, sulla base del programma sociale sostenuto in cento Paesi nel mondo dalla corrispondente Federazione internazionale ed adottato da oltre trecento Comuni in Italia. Su proposta della referente regionale Marianina Delrio e della presidente Maria Antonietta Fois, la Fidapa ha sostenuto presso l’Amministrazione comunale il documento per l'affermazione e la tutela dei diritti delle donne fin dalla nascita.

Adottata dalla Giunta comunale nella seduta del 22 maggio, la nuova Carta dei diritti della bambina contiene una serie di azioni mirate a sensibilizzare l’opinione pubblica sul contrasto alla drammatica emergenza della violenza di genere, ad un’educazione delle giovani e dei giovani libera da pregiudizi spesso all’origine di episodi di violenza, a promuovere parità sostanziale tra i sessi e per la valorizzazione delle differenze tra bambine e bambine. “La bambina deve essere aiutata, protetta fin dalla nascita e formata in modo che possa crescere nella piena consapevolezza dei suoi diritti e dei suoi doveri contro ogni forma di discriminazione”, così la Carta, che contiene una serie di punti fondamentali, tra i quali il diritto della bambina ad essere protetta e trattata con giustizia dalla famiglia, dalla scuola, dai datori di lavoro anche in relazione alle esigenze genitoriali, dai servizi sociali, sanitari e dalla comunità.

Ed ancora, il diritto a beneficiare di una giusta condivisione di tutte le risorse sociali e di poter accedere in presenza di disabilità a forme di sostegno specificamente previste, a beneficiare nella pubertà del sostegno positivo da parte della famiglia, della scuola e dei servizi socio-sanitari per poter affrontare i cambiamenti fisici ed emotivi tipici di questo periodo. Garantito, inoltre, il diritto ad essere tutelata da ogni forma di violenza fisica o psicologica, sfruttamento, abusi sessuali e dalla imposizione di pratiche culturali che ne compromettano l’equilibrio psico-fisico. Nell’adottare la nuova Carta del diritti della bambina, la Giunta comunale concede il patrocinio alla Fidapa per le iniziative legate alla promozione della stessa.

(Foto simbolo)
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas