Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziesardegnaOpinioniTurismoDestinazione Sardegna, è ora di agire
Patricia Petretto 13 maggio 2018
L'opinione di Patricia Petretto
Destinazione Sardegna, è ora di agire


Recentemente si sono svolti 2 giorni di incontri tecnici propedeutici alla definizione del piano strategico del turismo regionale e alla creazione del DMO denominato Destinazione Sardegna sotto la guida di un importante manager di destinazione europeo Josef Ejarque. Gli incontri – finalizzati a rilevare le criticità territoriali – erano tavoli partecipati nei quali ascoltare gli attori del territorio: imprenditori, associazioni di categoria, enti pubblici e amministrazioni locali. Questi tavoli sono molto importanti, uno strumento attraverso il quale un territorio riesce a far sentire la propria voce e a prospettare le proprie esigenze – sottolinea Patricia Petretto, imprenditrice turistica. Nonostante l’importanza dell’occasione si è rilevata la quasi totale assenza degli amministratori locali, come se la presenza di sindaci e assessori fosse un fatto marginale e ininfluente. Josef Ejarque ha dimostrato “dati alla mano” che negli ultimi 20 anni non c’è stata una crescita apprezzabile del settore turistico – il mondo ci conosce solo per le nostre spiagge e per la presenza di alcuni siti di notevole importanza.

Ha rilevato numerose criticità analizzando statistiche internazionali, social e una rilevante mole di dati. I numeri non mentono, abbiamo carenze storiche (segnaletica, info turistici, professionalità, mancanza di determinati servizi e tant'altro). Se qualcuno cerca di imputare agli imprenditori la responsabilità di ciò che non va, altri, al contrario, sottolineano le gravi mancanze della politica. Durante i tavoli è chiaramente emerso che non è dovere degli imprenditori far funzionare gli uffici turistici, installare la segnaletica stradale, rendere fruibili le attrattive locali, costruire strade e far funzionare il trasporto pubblico locale, pulire le spiaggie, varare e attuare strumenti di pianificazione di competenza di Enti la cui presenza non era rilevabile attorno ai tavoli. Bisogna cambiare paradigma: non è più il tempo delle chiacchiere, è il tempo di creare strategie, visioni condivise. È tempo di porre in atto azioni concrete.

Per decenni si è navigato a vista. Non ha funzionato. Se vogliamo che la Sardegna diventi una destinazione funzionale come quelle più affermate dobbiamo anche accettare il principio che se l'erba del vicino è sempre più verde la ragione è semplice: il vicino presta attenzione alla cura del giardino! Qui al massimo ogni tanto si taglia l'erba. É finito il tempo in cui il turismo deve essere interpretato come un comparto secondario! Il turismo è e deve essere gestito come un industria, come il comparto che deve trainare l'economia dell'isola e come tale deve essere guidato da persone capaci e preparate. Occorre rimboccarsi le maniche: lavorare professionalmente sull’intera filiera e sviluppare prodotti nuovi tenendo conto alle esigenze territoriali, sulle infrastrutture, sulla mobilità interna e soprattutto su un piano di accesso all’isola concentrato su tutti gli aeroporti e porti! L’auspicio con cui Patricia Petretto conclude il suo intervento:” mi auguro che finalmente si possa inaugurare una nuova stagione che veda finalmente la Sardegna diventare una destinazione capace di competere con quelle più prestigiose ed affermate, dove il turismo possa contribuire alla creazione di un maggior benessere generale.
Commenti
22/5/2018
Il sito rientra nella lista dei beni storici e minerari del Parco Geominerario della Sardegna aperti al pubblico e contribuirà a far crescere l’offerta turistica dell’isola
23/5/2018
Il fascino della città di Alghero celebrata da una delle riviste più famose del mondo. John Mariani ha visitato la Sardegna e ha raccontato la cittadina catalana, che lo ha rapito con le sue bellezze
22/5/2018
Da mercoledì 4 blogger continentali andranno alla scoperta di Alghero, Sennori e Castelsardo. Il viaggio alla scoperta di una fetta di Sardegna inizierà da Alghero, dove le giornaliste arriveranno domani
© 2000-2018 Mediatica sas