Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziesassariCulturaLibri › Anteprima Éntula 2018: Vera Slepoj a Sassari
Red 13 gennaio 2018
Questa mattina, per la giornata che celebra il 40esimo anniversario della fondazione di Telefono Amico onlus, sono in programma due incontri con la psicoterapeuta, all´interno della sesta edizione del festival letterario
Anteprima Éntula 2018: Vera Slepoj a Sassari


SASSARI - La psicoterapeuta Vera Slepoj, autrice del saggio “La psicologia dell'amore” (Mondadori), arriva in Sardegna oggi (sabato), per una delle anteprime della sesta edizione del festival letterario Éntula, promosso dall'associazione Lìberos. L'appuntamento è organizzato in occasione della giornata che si terrà a Sassari per celebrare il 40esimo anniversario della fondazione di Telefono Amico onlus. Due gli incontri in programma. Dalle 9.30, nella sede de La Nuova Sardegna il dibattito con un centinaio di studenti degli istituti superiori cittadini: il Liceo coreutico Azuni, il Liceo classico Azuni, il Liceo scientifico Spano, il Polo tecnico Devilla-Dessì ed il Liceo Canopoleno. Insieme all'autrice, a conversare con gli studenti ci sarà Manolo Cattari, psicologo dello sport specializzato nei giovani.

Dalle 16.30, nella Sala conferenze della Camera di commercio, spazio al convegno “Le due facce dell'amore. L'amore sano genera vita, l'amore malato genera disordine, violenza e morte”. Alle 18, la presentazione de La psicologia dell'amore. A dialogare con Slepoj, il giornalista Claudio Cugusi. Vera Slepoj, psicologa e psicoterapeuta, laureata in psicologia all'Università di Padova, già membro di tutte le commissioni ministeriali per l'attivazione dell'ordine professionale, presiede la Federazione italiana psicologi e l'International health observatory. Autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, vive e lavora tra Padova e Milano. Ha pubblicato diversi saggi.

C'è qualcosa di strano, di paradossale, nell'amore. L'amore è esperienza di tutti. Eppure quando si è innamorati si pensa di essere le sole persone al mondo ad essere toccate dalle sue ali celestiali. L'amore è strettamente connesso alla riproduzione della specie, e dunque alla biologia, ma è anche totalmente culturale: infatti, ha una storia, che emerge dalle modalità con cui, nelle diverse epoche, viene rappresentato. Ed anche se non ci piace ammetterlo, il modo in cui amiamo è plasmato dallo spirito del tempo. Ecco quindi che riflettere sulla genesi, sulla funzione e sull'evoluzione dell'amore può aiutare a ridargli un senso ed a viverlo quindi con maggiore consapevolezza, evitando di esserne solo travolti: può far capire alle persone che il proprio amore ha un aspetto individuale, legato all'esperienza soggettiva, ed un aspetto sociale, connesso alle narrazioni, ai ruoli ed ai valori che ogni epoca assegna a questo sentimento. Per saperne di più su questa “follia”, il nuovo libro di Slepoj propone una lettura che affronta la sua storia, la sua mitologia, la sua psicologia ed il suo status attuale: da Platone a Casanova, da Freud alle teorie psicologiche più recenti, dall'amor cortese alle chat su Internet. Per imparare a conoscere i meccanismi profondi del cuore e ad avere finalmente sentimenti sani.
Commenti
16:00
Nella città di Alghero sono “liberati” così tanti libri da essere inserita nei primissimi posti in Italia e tra i primi cento nel mondo. Lunedì prossimo l´apertura del primo bookcrossing all´interno di una scuola
© 2000-2018 Mediatica sas