Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Di Gangi ammicca Daga (Pd)
S.O. 13 settembre 2017
Così Marco Di Gangi, presidente di Azione Alghero e vice coordinatore regionale di Energie per l’Italia, all´indomani del Consiglio comunale che ha votato favorevolmente il Rendiconto di gestione 2016
Di Gangi ammicca Daga (Pd)


ALGHERO - «Il voto favorevole del consigliere Nasone non è stato l'unico elemento determinante: infatti, se il consigliere Mimmo Pirisi fosse rimasto in aula e avesse votato contro il documento contabile, il bilancio non sarebbe passato e l'esperienza di sindaco di Mario Bruno terminata. Ora, poiché non bisogna mai dare niente per scontato, sarebbe utile cercare di capire fino in fondo quanto è successo. I casi sono due, o il consigliere Pirisi ha interpretato alla lettera le indicazioni del partito capendo che per prendere le distanze dal bilancio dovesse allontanarsi fisicamente dall'aula consiliare, oppure allontanandosi volontariamente e scientemente, consapevole dei numeri in campo e dell'importanza fondamentale del suo voto negativo, nell'ipotesi lo avesse espresso, ha disatteso le indicazioni del suo partito salvando di fatto l'Amministrazione Bruno dalla fine prematura».

Così Marco Di Gangi, presidente di Azione Alghero, vice coordinatore regionale di Energie per l’Italia, all'indomani del Consiglio comunale che ha votato favorevolmente il Rendiconto di gestione 2016 [GUARDA LE IMMAGINI INTEGRALI DELLA SEDUTA], col sostegno del consigliere Nasone e la spaccatura del Partito democratico, a cui Di Gangi si rivolge direttamente.

«Se fosse vera questa seconda ipotesi, che pare la più attendibile, nasce spontanea una domanda: la scelta del consigliere Mimmo Pirisi di consentire l'approvazione del bilancio e salvare Bruno, in apparente distonia rispetto alle indicazioni del Pd, è una posizione personale, magari assunta d'intesa con la sola componente soriana del partito o è la posizione dell'intero Pd algherese? Il voto contrario del collega Daga, che evidentemente ha interpretato più rigorosamente le indicazioni del partito, pare rafforzare questa ipotesi. Credo che il Pd cittadino – insiste il presidente di Azione Alghero - magari attraverso i propri organi dirigenti, senza necessariamente dover attendere il congresso cittadino, dovrebbe fare chiarezza e rispondere in modo chiaro e inequivoco a questo interrogativo che probabilmente anche molti suoi iscritti si sono posti. Questo chiarimento sarebbe assai utile per stabilire definitivamente se il Pd algherese sarà la stampella o meno che consentirà a Mario Bruno di portare a termine il suo mandato o, in caso contrario, un potenziale interlocutore con gli altri partiti dell'opposizione nella messa a punto di una alternativa per il governo di Alghero».

Nella foto: Di Gangi (a sinistra), con l'ex assessore della giunta Tedde, Michele Pais
Commenti
17:43
Pubblicata la selezione per l´affidamento del servizio fino a dicembre, con possibilità di rinnovo per sei mesi
16:15 video
Massimo Cadeddu, nel Cda della Fondazione Alghero insieme a Dario Pinna, potrebbe essere eletto presidente nel corso della riunione in programma martedì al Quarter. «Pronti a importare un nuovo modello di programmazione e ad individuare nuove nicchie di mercato» dice l´uomo scelto dal sindaco col pieno supporto del sistema delle imprese del territorio. Poi l´elogio alla gestione-Sari sulla cultura. Su Alguer.it l´intervista con Cadeddu.
18/7/2018 video
«Lascio una Fondazione sana nell´organizzazione e nel bilancio. Credo che l´apertura ai privati richieda nuovi spazi per le nuove energie ed entusiasmi di cui la città di Alghero ha sempre bisogno. Ho cercato di lavorare con la massima onestà e impegno, spero di esserci riuscito almeno in parte». Parole di Raffaele Sari Bozzolo che sul Quotidiano di Alghero traccia un primo bilancio dell´esperienza che, per due anni, lo ha visto alla presidenza della Fondazione Alghero.
19/7/2018
Sono due ed ammontano a 582mila euro per un esproprio del 1978 e per un contenzioso del 2009. «Garantiremo i servizi essenziali, ma saremo costretti a rivedere il programma di governo», dichiara il sindaco Nicola Sassu
14:41
Questa mattina, il sindaco di Sassari ha incontrato i rappresentanti del Gremio dei muratori e della Cassa edile del nord Sardegna, che hanno voluto festeggiare con lui il sodalizio tra l´Ente ed il Gremio
18/7/2018
Il sindaco di Alghero ringrazia pubblicamente l´ormai ex presidente della Fondazione e il componente del Cda per la competenza, l´impegno e la disponibilità non comuni: «siete e rimarrete una risorsa per la città»
19/7/2018
Sono loro i due nuovi componenti del Consiglio d'amministrazione della Fondazione Alghero, l'ente che in Riviera del corallo si occupa di valorizzare e gestire i beni del patrimonio culturale, ne promuove la conoscenza e contribuisce alla promozione dei beni museali, teatrali, turistici, ambientali e paesaggistici
19/7/2018
Per Conoci, Piras, Lubrano e compagni, le dimissioni di Raffaele Sari dalla presidenza della Fondazione Alghero sarebbero solo ed esclusivamente dovute alla sete di poltrone del Partito democratico
© 2000-2018 Mediatica sas