Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieportotorresCronacaSocietà › Occupa stabile nel parco: figli affidati alla casa famiglia
M.P. 12 settembre 2017
Sono stati ospitati in una casa famiglia i figli - 11 anni uno e di 16 l’altro - dei coniugi Serra di Porto Torres che nei giorni scorsi nella ricerca di un tetto per ripararsi dalla pioggia hanno occupato abusivamente uno stabile nel parco di San Gavino
Occupa stabile nel parco: figli affidati alla casa famiglia


PORTO TORRES - Sono stati ospitati in una casa famiglia i figli - 11 anni uno e di 16 l’altro - dei coniugi Serra che nei giorni scorsi nella ricerca di un tetto per ripararsi dalla pioggia hanno occupato abusivamente uno stabile nel parco di San Gavino. Una procedura prevista dalla legge 403, strumento normativo che tutela i minori. Per Luca Serra invece è scattata un’altra procedura ed ora dovrà rispondere di occupazione abusiva.

I servizi sociali hanno fatto sapere che il Comune già da un mese aveva manifestato la volontà di sostenere una o due mensilità per il pagamento dell'affitto di una casa che gli stessi coniugi Serra dovevano cercare. «Già dal mese di agosto avevamo chiesto alla famiglia di individuare autonomamente una casa in affitto: i servizi sociali avrebbero sostenuto il pagamento dell'eventuale caparra e di una o due mensilità in attesa che entrasse a regime il Reddito di inclusione sociale di cui sarebbe stato destinatario il signor Serra. Non abbiamo, però, avuto da lui nessun riscontro, probabilmente perché il suo personale obiettivo era quello di farsi assegnare una casa dal Comune. Questo non è possibile: non abbiamo delle unità abitative e in ogni caso non potremmo comunque assegnarle senza che le famiglie destinatarie siano inserite in apposite graduatorie certificate».

A fornire le spiegazioni sul caso l'assessora alle Politiche Sociali, Rosella Nuvoli. I coniugi Serra dopo aver subito lo sfratto avevano deciso di stare sulla spiaggia delle Acque Dolci per poi decidere di trasferirsi nello stabile del parco di San Gavino per ripararsi dal maltempo, mentre i loro figli erano stati ospitati presso i parenti. «Pochi giorni fa abbiamo avuto notizia dell'occupazione: non possiamo assolutamente avallare questa azione, anche perché ci sono dei minori coinvolti, e abbiamo invitato il signor Serra a rivolgersi presso i nostri uffici per trovare subito una soluzione alternativa. Le informazioni, soprattutto quelle che riguardano i minori, sono sensibili e andrebbero riportate sempre con assoluta precisione. È bene specificare, inoltre, per non creare equivoci, che l'assessore non eroga voucher - aggiunge Rosella Nuvoli - ma sono gli uffici che ne determinano la destinazione in base ai bisogni».
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas