Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieportotorresCronacaAmbiente › Porto Torres: centinaia di lattine abbandonate nella pineta
Mariangela Pala 11 settembre 2017
Allo scempio quotidiano a cui si assiste quotidianamente tra le discariche abusive sparse nella città e l’inciviltà delle persone è difficile abituarsi anche se dappertutto è pieno di rifiuti abbandonati, di cartacce, di disordine e di negligenza
Porto Torres: centinaia di lattine abbandonate nella pineta


PORTO TORRES - Allo scempio quotidiano a cui si assiste quotidianamente tra le discariche abusive sparse nella città e l’inciviltà delle persone è difficile abituarsi anche se dappertutto è pieno di rifiuti abbandonati, di cartacce, di disordine e di negligenza. Ancora più assurdo appare vedere una distesa di lattine vuote depositate nel verde della pineta di Platamona nel comune di Porto Torres, proprio di fronte alla ex “strada dell’amore”come se qualcuno avesse voluto disfarsene scegliendo il modo a lui più comodo: lontano dal proprio locale e senza fare troppa fatica.

La situazione è stata segnalata da alcuni passanti che in quella zona si recano per praticare jogging o le passeggiate mattutine. Difficile organizzare una sorta di pulizia straordinaria che richiede l’impiego di operatori e strumenti per raccogliere le centinaia di lattine frutto di una o più giornate di lavoro per qualche esercente che ha visto bene di liberarsene creando una vera e propria discarica, lungo la pineta che costeggia la strada non lontano dalla chiesetta di Balai Lontano.

Ancora una volta ha prevalso il concetto che tanto qualcuno prima o poi (ci si augura al più presto) verrà a rimuovere tutto quello che viene abbandonato, con i costi a carico della collettività.
Commenti
19/7/2018
In fondo, ogni bene pubblico necessità di costanti risorse per garantirne la salvaguardia, e se questi fondi non possono essere reperiti da introiti come suolo pubblico o parcheggi a pagamento, come nel caso dei bastioni, il biglietto d’ingresso diventa una delle poche strade percorribili
7:11
I falchi potranno essere utilizzati per l’allontanamento volatili in tutti i luoghi pubblici o privati in qualsiasi periodo dell’anno. Lo ha deciso martedì la Giunta regionale, su proposta dell’assessore della Difesa dell’ambiente Donatella Spano
© 2000-2018 Mediatica sas