Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotiziecagliariSpettacoloManifestazioni › Arte: nuovo Omaggio al XX secolo
Red 21 luglio 2017
Questa sera, “Percorsi-Nel cuore di Stampace”, il nuovo progetto firmato Studium Canticum, vedrà protagonisti l´attore e regista Elio Turno Arthemalle ed il Coro Studium Canticum
Arte: nuovo Omaggio al XX secolo


CAGLIARI - Viaggio nella storia attraverso le memorie della città sfregiata dai bombardamenti del 1943 con “Percorsi–Nel cuore di Stampace”, un concerto-evento incastonato nel cartellone dell'Omaggio al XX secolo firmato Studium Canticum ed inserito nel progetto CagliariPaesaggio, promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari- Oggi (venerdì), alle ore 19, in Corso Vittorio Emanuele–angolo Piazza Yenne, inizierà l'itinerario tra parole e musica, in un “intreccio di strade” antiche e moderne, reali ed immaginarie fra racconti, canti e poesie per (ri)scoprire i rifugi sotterranei e le ferite inflitte dagli ordigni “piovuti” dal cielo nello storico quartiere, e ritrovare così echi e suggestioni di quei tragici giorni.

Focus sui mille volti antichi e moderni della città (con un'attenzione particolare ai paesaggi urbani, nel gioco di accostamenti e contrasti, inserti e sovrapposizioni fra differenti stili architettonici, specchio dell'evoluzione culturale ed economica della società) nella visita guidata impreziosita dalle note e dai puntuali riferimenti agli eventi bellici (e non solo) a cura di Federica Marrocu come dalle incursioni letterarie “a tema” dell'attore e regista Elio Turno Arthemalle e gli interventi in musica del Coro Studium Canticum diretto da Stefania Pineider.

Una passeggiata “spettacolare” per rivivere attraverso l'arte momenti cruciali del recente passato, indelebilmente impressi nella mente degli abitanti del capoluogo regionale: la visione dei cumuli di macerie, degli edifici distrutti o gravemente danneggiati (ormai in gran parte ricostruiti) insieme al dramma delle vite spezzate, il dolore dei superstiti, l'angoscia per i feriti ed i dispersi, l'ansia e la paura (evocati attraverso le parole) restituiscono appieno l'orrore e la ferocia della guerra. Un'immane sciagura abbattutasi sulla città, una macabra pioggia pensata e “voluta” per colpire indistintamente donne ed uomini (quei pochi che non erano al fronte), vecchi e bambini, quegli “obiettivi civili” presi a bersaglio secondo una strategia militare particolarmente efferata (messa in atto da entrambe le parti) per indebolire la resistenza delle popolazioni ed indurle alla resa.

Nella foto: Elio Turno Arthemalle
Commenti
21/4/2019
Due giorni dedicati allo sport e ai motori, in programma a Porto Torres l’11 e il 12 maggio. Si riaccende il Turris Motor Show e ci sarà anche una prima volta, quella del raduno nazionale Vespa Club
18/4/2019
Il Lido sarà il teatro, dal pomeriggio fino a notte, di un appuntamento, con ingresso libero, all’insegna della migliore musica da club internazionale
© 2000-2019 Mediatica sas