Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieportotorresPoliticaEconomia › Area crisi complessa: via all’iter di riconversione dell’ex Petrolchimico
Mariangela Pala 16 maggio 2017
Primo incontro, ieri a Sassari negli uffici della Regione, della componente sarda del Gruppo di Coordinamento e Controllo per l’Area di crisi industriale complessa di Porto Torres ricomprendente i Comuni di Porto Torres e Sassari, insediatosi a Roma due settimane fa
Area crisi complessa: via all’iter di riconversione dell’ex Petrolchimico


PORTO TORRES - Primo incontro, ieri a Sassari negli uffici della Regione, della componente sarda del Gruppo di Coordinamento e Controllo per l’Area di crisi industriale complessa di Porto Torres ricomprendente i Comuni di Porto Torres e Sassari, insediatosi a Roma due settimane fa. All’incontro, presieduto dall’assessora dell’Industria, Maria Grazia Piras, hanno partecipato il commissario della Provincia di Sassari, l’Assessore della Programmazione del Comune di Sassari, il Sindaco di Porto Torres, i vertici del Consorzio Industriale, unitamente alla Direzione Generale dell'assessorato e alla Sfirs.

«Il territorio, in tutte le sue espressioni, deve giocare un ruolo importante e da protagonista nella predisposizione dei progetti che poi dovranno essere presentati e successivamente concordati con il Ministero dello Sviluppo Economico, Invitalia e gli altri ministeri competenti affinché siano poste le basi per un rilancio del sistema produttivo ed economico dell’intero Nord Sardegna»”, ha detto l’assessora Piras. «Occorre disegnare proposte e iniziative mirate che rispondano alle potenzialità e alla vocazione del territorio, - ha detto l'assessore -
dall’agroalimentare all’innovazione passando per la bio-economy e la circular economy, verso la quale l’interesse degli enti locali è in aumento».

«Ci sono settori che possono crescere e all’interno di questi bisogna lavorare per far sì che le misure finanziarie previste dall’area di crisi vadano nella giusta direzione e, soprattutto, creino sviluppo e quindi occupazione». «Siamo in una prima fase di ascolto - ha aggiunto l’assessora Piras - una fase importante nella quale il coinvolgimento delle amministrazioni e delle istituzioni locali è fondamentale. L’assessorato dell’Industria, in costante raccordo con il MISE, sta seguendo passo dopo passo l’iter previsto dalla legge. Continueremo a confrontarci con tutti i soggetti interessati, a partire dalle associazioni di categoria e sindacali, che incontreremo nei prossimi giorni insieme a Invitalia, perché l’obiettivo dev’essere comune: cioè, la predisposizione di progetti imprenditoriali seri e concreti per un vasto programma di riconversione industriale.Dobbiamo accelerare i tempi perché l’iter dovrà essere chiuso entro tre mesi».

Il riconoscimento dell’area di crisi complessa del nord Sardegna è stato decretato nell’ottobre dello scorso anno e nel programma di interventi, tra l’altro, sono previste anche le azioni di bonifica e di risanamento del territorio, in particolare nell’area dell’ex Petrolchimico.
Commenti
18:18
L’iniziativa "A Natale mangiamo locale" della Coldiretti venerdì scorso ha fatto tappa nella mensa dell’Ersu di Sassari incontrando gli studenti universitari
15/12/2017
In Veneto un sassarese protagonista del “Trionfo della canapa”. Il seminario di formazione internazionale organizzato dall’Anab a Crocetta del Montello ha permesso al maestro calcinaio Costanzo Salis di illustrare diverse tecniche di applicazione a operatori di settore italiani, francesi, belgi e spagnoli. Il progetto gode del patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Treviso
© 2000-2017 Mediatica sas