Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoCronacaDisservizi › Non cessa l´emergenza idrica nell´Oristanese
A.B. 15 marzo 2016
L´Asl n.5 ha disposto nuovi campionamenti straordinari nei Comuni di Oristano, Ghilarza, Bonarcado, Paulilatino, Flussio e Tinnura
Non cessa l´emergenza idrica nell´Oristanese


ORISTANO - Non cessa l'emergenza idrica nell'Oristanese, Infatti, l'Asl n.5 ha disposto nuovi campionamenti straordinari nei Comuni di Oristano, Ghilarza, Bonarcado, Paulilatino, Flussio e Tinnura. Il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell'Azienda Sanitaria Locale di Oristano, nell'ambito dei controlli “esterni”, ha disposto per ieri (lunedì) ed oggi, una serie di prelievi straordinari di acqua in tutti i centri interessati da non conformità dei parametri.

«In relazione alle ordinanze di limitazione d'uso dell’acqua potabile vigenti nei Comuni di Oristano, Ghilarza, Bonarcado, Paulilatino, Flussio e Tinnura - si legge in una nota dell'Asl - si ribadisce innanzitutto che, come previsto dalla normativa, l’ente gestore Abbanoa Spa e i Comuni a gestione idrica autonoma (nel caso specifico Paulilatino e Bonarcado) nel caso di ordinanze di limitazione d'uso dell'acqua potabile, in qualità di responsabili della idoneità e della qualità dell'acqua erogata, devono provvedere tempestivamente ad attuare gli interventi e le iniziative finalizzati al ripristino nel più breve tempo possibile dell'idoneità e qualità dell'acqua; comunicare le informazioni dettagliate relative a cause accertate o presunte delle non conformità, ai Comuni interessati dal fenomeno ed eventualmente le specifiche relative a località circoscritte, l'evoluzione e la prevedibile durata del fenomeno, gli interventi attuati o previsti sugli impianti; i dati relativi ai controlli analitici “interni” di competenza dell'Ente Gestore. La stessa società Abbanoa e i Comuni a gestione idrica autonoma sono tenuti a fornire, per tutto il periodo della permanenza dell'ordinanza, un adeguato servizio sostitutivo di fornitura di acqua potabile alle utenze interessate, nel modo più appropriato ed efficace (autobotti, punti di erogazione agevolmente raggiungibili ecc.) al fine di ridurre al minimo i disagi per la popolazione e in particolare per le fasce più deboli e/o a rischio, come strutture sanitarie e socio sanitarie».

Ad Oristano, sono stati previsti nove campionamenti in punti di prelievo opportunamente distribuiti nel territorio comunale. I campioni saranno recapitati al Laboratorio ufficiale di riferimento della Asl (Dipartimento Arpas di Portoscuso) e le risultanze complete delle analisi saranno disponibili nell'arco di ventiquattro-quarantotto ore dal prelievo, secondo il tipo di esame chimico e/o batteriologico effettuato. «A seguito della valutazione dei controlli e interventi effettuati da Abbanoa e dai Comuni a gestione autonoma, al momento ancora non tutti pervenuti, o dei risultati delle verifiche Asl - si legge ancora nella nota - si procederà alla eventuale rivalutazione delle ordinanze emanate, nel senso di verificarne la possibilità di revoca totale, in caso di rientro dei parametri nei limiti, o quantomeno la possibilità di una loro rimodulazione, relativamente a estensione o tipologia di limitazione d’uso».
Commenti
24/4/2017
Finisce nel peggiore dei modi il rapporto pluriennale tra l´amministrazione comunale di Alghero e il vecchio gestore: cumuli di rifiuti in molte zone periferiche e cestini stracolmi. Dal 26 aprile servizio alla Ciclat. Sarà decisivo riuscire ad invertire la brutta tendenza consolidatasi negli anni
24/4/2017
Situazione indecorosa in molti quartieri cittadini di Alghero sul fronte dei rifiuti. Cestini stracolmi all'ingresso delle scuole alla Pivarada. Finisce nel peggiore dei modi il vecchio appalto della nettezza urbana. Dal 26 aprile il nuovo operatore
17:00
Si corre ai ripari ad Alghero per recuperare i mancati servizi degli ultimi giorni. Criticità in molti quartieri, ma la situazione è destinata a migliorare. L´appello dell´assessore Selva: «Serve un grande senso di responsabilità da parte di tutti»
© 2000-2017 Mediatica sas