Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoCulturaLibri › Libri: Antoni Flore Motzo a Scano di Montiferro
A.B. 9 marzo 2016
Venerdì, alle ore 18, il Teatro Nonnu Mannu ospiterà la presentazione de Le pietre di Leàri, romanzo d´esordio dell´autore, edito da Arkadia
Libri: Antoni Flore Motzo a Scano di Montiferro


SCANO DI MONTIFERRO – Venerdì 11 marzo, alle ore 18, il Teatro Nonnu Mannu di Scano di Montiferro ospiterà la prima del romanzo d’esordio di Antoni Flore Motzo “Le pietre di Leàri” (Arkadia Editore). Accompagnato dal sociologo e scrittore Nicolò Migheli, Flore Motzo ci guiderà nel villaggio e nella storia degli Olèa, gli ultimi difensori di una patria invasa ed assoggettata dai romani. Li guida, Birò, uomo valoroso sostenuto dall’amore per la sua gente, dal tenero affetto che lo lega alla compagna di una vita, dai figli che lei gli ha donato.

Il loro mondo è Leàri, piccolo villaggio circondato da una natura ancestrale, avamposto tenace di uomini e donne indomiti. In questo scenario i protagonisti del romanzo combattono una guerra mortale, che contrappone due concezioni assolutamente differenti di civiltà. E, nel momento dello scontro decisivo, entrambe le compagini si giocheranno il tutto per tutto: gli Olèa convinti che solo così potranno continuare a onorare i propri dei e salvaguardare la patria, i romani alla spasmodica ricerca della vittoria finale contro uno dei popoli più fieri mai incontrati sul loro cammino.

Antoni Flore Motzo, operatore della Lingua Sarda, vive e lavora in Sardegna. Dal 2011 vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Scano di Montiferro, è storico locale, intimo conoscitore del territorio, protagonista di svariate conferenze in tutta l’Isola sui temi della memoria collettiva e dell’appartenenza sarda. È docente di Storia della Sardegna.

Antoni Flore Motzo
Commenti
20/1/2017
L’iniziativa è inserita nell’ambito delle Commemorazioni organizzate a livello nazionale per ricordare sia il centenario della prima Guerra Mondiale, sia la ricorrenza dei cento anni dalla morte del tenente di vascello Nazario Sauro
14:56
Oltre 44mila presenze nel 2016 nello spazio dedicato alla consultazione, alla lettura, allo studio, al prestito e all’utilizzo delle postazioni informatiche. Crescono le frequenze e i servizi della Biblioteca comunale di Porto Torres, che dallo scorso mese di settembre può fare affidamento sull’apporto degli operatori della cooperativa Comes
© 2000-2017 Mediatica sas