Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoOpinioniPoliticaLa Rete Urbana è un obbligo non un´opportunità
Cristiano Erriu 2 marzo 2016
L'opinione di Cristiano Erriu
La Rete Urbana è un obbligo non un´opportunità


ORISTANO - L’istituzione della Rete urbana non è un obbligo, piuttosto un’opportunità per tutto il territorio e non solo per la città media di Oristano. Con la definizione del piano di riordino i Comuni che vi aderiranno potranno esercitare in maniera più efficace le funzioni che la Regione delegherà loro. Questo sforzo va incontro all’esigenza dell’erogazione di servizi di qualità, ma anche verso una razionalizzazione delle risorse. Nel piano di riordino dei servizi territoriali non si potrà prescindere dalla dimensione territoriale adeguata e dai livelli istituzionali che saranno individuati nelle prossime settimane. I tempi sono abbastanza stretti, e sono quelli dettati dalla legge n. 2/2016, perciò gli amministratori di questo territorio dovranno pronunciarsi entro poche settimane. Per individuare gli ambiti ottimali bisogna ragionare di servizi, adeguatezza, personale e risorse. Sono ragionamenti che stiamo facendo da tempo, con il pieno coinvolgimento delle organizzazioni sindacali (con cui stiamo per sottoscrivere un accordo relativo ai processi di mobilità) e delle Associazioni dei Comuni. L’obiettivo, annunciato più volte, è quello di garantire la piena continuità dei servizi verso cittadini e imprese, ma anche una corretta organizzazione amministrativa.

*Assessore regionale degli Enti Locali
Commenti
25/6/2016
Dal Regno Unito, un sogno, un progetto della mia generazione e prima di Spinelli (e ancora prima di Churchill), che ha dato all’Europa 70 anni di pace, spazzato in una notte da un voto popolare. I vecchi hanno deciso il futuro dei giovani. Ci sarà da ricostruire. E da riflettere
25/6/2016
E´ stata costituita un´associazione, di cui fa parte integrante l´omonimo movimento identitario sardo non indipendentista e non italianista, che propone «un programma realizzabile»
24/6/2016
La scelta di uscire dall’Unione è un segnale che io ritengo profondamente sbagliato, ma chiaro e forte
24/6/2016
All’euroscetticismo dobbiamo rispondere con l’euro-certezza, l’euro-fiducia. Un contropensiero, un movimento coeso e diffuso, che si regga su un sistema europeo nuovo, sul piano sociale, economico, politico
24/6/2016
La solidarietà dell´associazione “la Rete delle Donne di Alghero” all´assessore algherese Natacha Lampis e al consigliere comunale sassarese Lalla Careddu
© 2000-2016 Mediatica sas