Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoEconomiaAmbiente › Saras torna in utile nel 2015
S.A. 1 marzo 2016
Risultato ottenuto grazie alla spinta arrivata dai margini, davanti però ad una caduta dei ricavi legata al crollo delle quotazioni del petrolio. Risultato netto pari a 223,7 milioni di euro contro la perdita di 261,8 milioni dello scorso anno
Saras torna in utile nel 2015


ORISTANO - Saras rivede l'utile nel 2015 grazie alla spinta arrivata dai margini ma vede una caduta dei ricavi legata al crollo delle quotazioni del petrolio. E così il risultato netto del gruppo della famiglia Moratti è stato pari a 223,7 milioni di euro contro la perdita di 261,8 milioni dello scorso anno.

In particolare, è stato particolarmente positivo l'andamento dell'Ebitda (margine operativo lordo) che si è attestato a 556 milioni (da -237 milioni) grazie al segmento raffinazione che, spiega una nota, «ha saputo concretizzare nel migliore dei modi il favorevole contesto di mercato, lavorando a pieno regime di carica (+17%) e realizzando un margine operativo ampiamente superiore: 8 dollari al barile, contro appena 1,2 dollari al barile dello scorso esercizio».

Ne ha beneficiato soprattutto il risultato netto adjusted, che nell'esercizio è stato positivo per 326,3 milioni (da -83,6 milioni). In calo i ricavi scesi da 10,2 a 8,2 miliardi per effetto della marcata flessione delle quotazioni petrolifere.
Commenti
5/12/2016
«Nessun cartello “inizio lavori”, nessuna spiegazione da parte degli operatori comunali. Si tratta di alberi malati?» chiedono da Grig, Gruppo d’Intervento Giuridico onlus
5/12/2016
Un progetto integrato da dodici milioni di euro, da raccogliere tra fondi europei, strutturali, da programmi di iniziativa comunitaria e fondi privati, e che consentirebbe la realizzazione di interventi di riqualificazione e valorizzazione di Stintino e di Fornelli
17:20
«Ci sono infrastrutture nell’isola dell’Asinara che continuano a restare ingestibili. La preghiera che vi faccio è quella di sbloccare la stato in cui versa l’isola compreso il problema del servizio idrico, perché noi come Comune siamo impossibilitati a fare qualsiasi cosa». Così il sindaco di Porto Torres, Sean Wheeler agli assessori regionali degli Enti locali Cristiano Erriu e dei Trasporti Massimo Deiana
© 2000-2016 Mediatica sas