Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoPoliticaCultura › Ales: inaugurato l´Anno Gramsciano
A.B. 27 febbraio 2016
«La cultura è un potente strumento di riscatto sociale», ha dichiarato l´assessore regionale della Cultura e Pubblica Istruzione Claudia Firino al primo appuntamento dell'anno gramsciano istituito dall'Esecutivo
Ales: inaugurato l´Anno Gramsciano


ALES - «La cultura è un potente strumento di riscatto sociale, e questo concorso di pittura dedicato a Gramsci e alla popolazione carceraria ci suggerisce due riflessioni: il lavoro nelle carceri per favorire il reinserimento dei detenuti nella società, e quanto in questo l'arte sia un veicolo potente». A dirlo è l'assessore regionale della Cultura e Pubblica Istruzione Claudia Firino, al primo appuntamento dell'anno gramsciano istituito dall'Esecutivo, che ha visto premiati i detenuti delle carceri italiane per il concorso Peppinetto Boy, “Gramsci visto da dietro le sbarre”, promosso dall'Associazione Casa Natale Antonio Gramsci di Ales, alla presenza di amministratori locali, consiglieri regionali, parlamentari sardi e del guardasigilli Andrea Orlando.

«Il pensiero dei detenuti è andato oltre la loro condizione, con uno sguardo capace di cogliere e interpretare realtà lontane dal loro attuale vissuto. L'attenzione di Gramsci verso una società più giusta, inclusiva e democratica - ha proseguito l'assessore - è il messaggio che vogliamo trasmettere alle nuove generazioni e che richiama l'attenzione di tutti, dai rappresentanti delle istituzioni ai cittadini. Per questo ringrazio, per la sua presenza attenta e significativa, il ministro della Giustizia Andrea Orlando».

Claudia Firino ha chiuso il suo intervento ricordando che Ales e l'Alta Marmilla sono territori scelti dalla Regione per gli interventi della Strategia Nazionale Aree Interne, che devono essere considerati strategici, perché la Sardegna possa essere presa come esempio e modello per le altre aree interne del resto d'Italia, grazie ad un lavoro sempre più attento e coordinato tra Regione Autonoma della Sardegna e Governo nazionale.

Nella foto: un momento della manifestazione
Commenti
27/6/2016
Rinnovato il progetto di interscambio culturale tra le città che la compongono: Nola, Sassari, Viterbo, Palmi e Gubbio per le loro feste secolari (Festa dei Gigli, Faradda dei Candelieri, Macchina di Santa Rosa e Varia)
27/6/2016
Nei giorni scorsi il Comune, con il sindaco Antonio Diana, e l´Arcidiocesi di Sassari, con l´arcivescovo Paolo Atzei, hanno siglato un protocollo di intesa per lavori di restauro, consolidamento statico e l´adeguamento delle pertinenze della chiesa di via Sassari
© 2000-2016 Mediatica sas