Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoPoliticaEconomia › Economia: costituito il Gal Sinis
A.B. 26 febbraio 2016
Ieri sera, alla presenza degli amministratori dei Comuni di Cabras, Riola, Baratili San Pietro, San Vero Milis e Narbolia, di numerosi operatori economici dei territori e delle associazioni di categoria, si è costituito il partenariato pubblico-privato del Gal Sinis, finalizzato alla partecipazione al Bando per la selezione dei Gal
Economia: costituito il Gal Sinis


SAN VERO MILIS - Ieri sera (giovedì), alla presenza degli amministratori dei Comuni di Cabras, Riola, Baratili San Pietro, San Vero Milis e Narbolia, di numerosi operatori economici dei territori e delle associazioni di categoria, si è costituito il partenariato pubblico-privato del Gal Sinis, finalizzato alla partecipazione al Bando per la selezione dei Gal. Un percorso avviato circa un mese fa che ieri, durante l’Assemblea pubblica, ha visto la sottoscrizione del documento d’intesa di attivazione di un partenariato pubblico/privato promotore per la costituzione di un Gruppo di Azione Locale nel territorio del Sinis.

I lavori sono stati introdotti dai sindaci di Cabras, Baratili San Pietro, Narbolia, Riola Sardo e San Vero Milis, che hanno rappresentato le motivazioni di fondo che hanno determinato l’avvio del percorso finalizzato alla costituzione del Gal del Sinis, attuato mediante il coinvolgimento diretto degli operatori economici, le associazioni di categoria e i portatori di interesse del territorio. Durante l’assemblea, l’assessore alla Programmazione del Comune di Cabras Alessandro Murana ha illustrato il “Bando per la selezione dei Gal”, sottolineando come per la partecipazione sia necessaria l’adesione al partenariato pubblico-privato, al quale aderiscano oltre ai Comuni promotori anche gli operatori economici privati, le associazioni di categoria ed in generale portatori di interesse del territorio del Sinis.

Al termine dell’Assemblea. tutti gli intervenuti hanno votato all’unanimità l’adesione al partenariato pubblico-privato finalizzato alla costituzione del Gal Sinis; l’individuazione del Comune di Cabras quale soggetto capofila, delegato dall'Assemblea, che avrà il compito di coordinare l'attività amministrativa e burocratica per la partecipazione al Bando; l’approvazione del documento di adesione al partenariato pubblico-privato finalizzato alla costituzione del Gal Sinis. Soddisfazione dei sindaci promotori, che evidenziano come nel documento d’Intesa sottoscritto vige il principio della “porta aperta”, in ragione del quale viene favorita, con l’adesione di nuovi sottoscrittori, l’ampliamento della base sociale, contribuendo di fatto al raggiungimento degli obbiettivi di sviluppo sociale del territorio. Nei prossimi giorni, per definire la linea progettuale definitiva del Gal, continuerà l’attività di animazione nei confronti di tutti i potenziali portatori di interesse del territorio.
Commenti
11:00
A proporre l’emendamento alla manovra finanziaria il capogruppo regionale di Forza Italia Pietro Pittalis, l’ex assessore al turismo Luigi Crisponi (Riformatori) e il capogruppo del Psd’Az Angelo Carta
11:32
Nel corso della riunione verranno esaminati, in particolare, lo stato di avanzamento dell’iter di valutazione delle proposte presentate e i tempi per l’avvio dei progetti
10:58
Il patron di Moby ha un debito con lo Stato di 180 milioni di euro per l’acquisizione di Tirrenia in amministrazione straordinaria e la prima rata del Prezzo Differito, scaduta quasi un anno fa, non è stata pagata. È tutto nero su bianco nella settima relazione della gestione commissariale di Tirrenia che si riferisce al periodo che va dal 1° gennaio al 30 giugno 2016
16:58
I lavoratori dell’indotto dell’Area industriale di Porto Torres (Area di crisi complessa) potranno contare su un progetto di riconversione da 3 milioni di euro fondato sulle politiche attive del lavoro, che dovrà favorire il loro reinserimento occupazionale.
18:54
Sarà pronto entro due mesi e servirà a decidere la destinazione dei fondi di ingegneria finanziaria. Servirà a decidere la destinazione dei fondi di ingegneria finanziaria aperti presso la Sfirs, circa 300 milioni di euro, durante la precedente legislatura
© 2000-2017 Mediatica sas