Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoSaluteSanità › Risonanza magnetica a Oristano. Sessanta esami in più al mese
S.A. 25 gennaio 2016
Il piano, già operativo, prevede il sostanziale raddoppio delle prestazioni prenotabili dagli utenti esterni - alle sedici risonanze effettuate attualmente se ne sommeranno altre quindici settimanali – e ciò si tradurrà in un sensibile calo dei tempi d´attesa
Risonanza magnetica a Oristano
Sessanta esami in più al mese


ORISTANO - Accrescere il numero di prestazioni di risonanza magnetica effettuate presso il Dea (Dipartimento di Emergenza e Accettazione) dell'ospedale “San Martino” di Oristano per ridurre i tempi d'attesa per gli utenti che necessitino di tale esame diagnostico. E' questo l'obiettivo del piano di potenziamento predisposto dal direttore dell'Unità Operativa di Radiologia Marcello Mocci ed approvato dalla Direzione Generale della Asl 5 di Oristano. Il piano, già operativo, prevede il sostanziale raddoppio delle prestazioni prenotabili dagli utenti esterni - alle sedici risonanze effettuate attualmente se ne sommeranno altre quindici settimanali – e ciò si tradurrà in un sensibile calo dei tempi d'attesa.

Secondo la riorganizzazione studiata dal primario della Radiologia, il sabato mattina sarà possibile prenotare sei risonanze magnetiche in più rispetto a quelle attualmente prenotabili. A queste si aggiungerà un pomeriggio alla settimana, in cui verranno eseguite altre sei risonanze magnetiche, mentre altre tre saranno effettuate nell'arco della settimana, in orario mattutino. In tutto quindi, il servizio sarà in grado di garantire agli utenti esterni quindici risonanze aggiuntive alla settimana, che si tradurranno in sessanta esami al mese.

«Questo risultato è stato possibile grazie al trasferimento dell'attività mammografica al territorio, dove si sta lavorando per costruire un “polo donna” dedicato alla prevenzione, diagnosi e cura delle patologie femminili – spiega Marcello Mocci – Ciò, nel frattempo, ci ha permesso di liberare risorse professionali da impiegare nella risonanza magnetica. A breve, grazie all'assunzione di due nuovi radiologi, saremo in grado di incrementare ulteriormente l'offerta diagnostica».

«Il piano di potenziamento dell'attività e del personale – commenta il Commissario Straordinario Maria Giovanna Porcu – è stato studiato per superare una delle maggiori criticità che la nostra Azienda presentava nel monitoraggio dei tempi d'attesa, quella relativa alle risonanze magnetiche. Grazie alla collaborazione e alla disponibilità dei professionisti dell'Unità di Radiologia, unita a un impegno della Direzione generale per fornire al servizio le professionalità di cui l'Unità ha bisogno, riusciremo infatti a dare una netta accelerata all'attività diagnostica e ad offrire una risposta più rapida ai nostri utenti».
Commenti
20/6/2017
«Nuovi modelli organizzativi su misura per i territori», ha commentato l´assessore regionale della Sanità, accompagnato dal direttore generale dell´Ats
20/6/2017
In aula ad Alghero i consiglieri regionali del territorio Augusto Cherchi, Pier Mario Manca, Salvatore Demontis, Luigi Lotto e Marco Tedde. Assenti giustificati solo l´assessore Arru e il presidente Ganau. Tutti gli altri consiglieri "non pervenuti"
20/6/2017
«Nessun taglio alle risorse, ma indirizzi per tutelare tutti i territori», questo quanto dichiarato dall´assessore della Sanità Luigi Arru, durante l´incontro con una delegazione dei rappresentanti dei centri di riabilitazione che questa mattina hanno manifestato davanti alla sede dell’Assessorato
21/6/2017
Il capogruppo dei Riformatori sardi per l’Europa Attilio Dedoni commenta la manifestazione in difesa della sanità convenzionata che si è tenuta ieri mattina davanti alla sede dell’Assessorato regionale alla Sanità
18:43
I lavori avranno un costo di circa 50mila euro, già completati al Materno infantile. Pannelli con foto storiche della città sui muri perimetrali delle cliniche di San Pietro
© 2000-2017 Mediatica sas