Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoSaluteSanità › Risonanza magnetica a Oristano. Sessanta esami in più al mese
S.A. 25 gennaio 2016
Il piano, già operativo, prevede il sostanziale raddoppio delle prestazioni prenotabili dagli utenti esterni - alle sedici risonanze effettuate attualmente se ne sommeranno altre quindici settimanali – e ciò si tradurrà in un sensibile calo dei tempi d´attesa
Risonanza magnetica a Oristano
Sessanta esami in più al mese


ORISTANO - Accrescere il numero di prestazioni di risonanza magnetica effettuate presso il Dea (Dipartimento di Emergenza e Accettazione) dell'ospedale “San Martino” di Oristano per ridurre i tempi d'attesa per gli utenti che necessitino di tale esame diagnostico. E' questo l'obiettivo del piano di potenziamento predisposto dal direttore dell'Unità Operativa di Radiologia Marcello Mocci ed approvato dalla Direzione Generale della Asl 5 di Oristano. Il piano, già operativo, prevede il sostanziale raddoppio delle prestazioni prenotabili dagli utenti esterni - alle sedici risonanze effettuate attualmente se ne sommeranno altre quindici settimanali – e ciò si tradurrà in un sensibile calo dei tempi d'attesa.

Secondo la riorganizzazione studiata dal primario della Radiologia, il sabato mattina sarà possibile prenotare sei risonanze magnetiche in più rispetto a quelle attualmente prenotabili. A queste si aggiungerà un pomeriggio alla settimana, in cui verranno eseguite altre sei risonanze magnetiche, mentre altre tre saranno effettuate nell'arco della settimana, in orario mattutino. In tutto quindi, il servizio sarà in grado di garantire agli utenti esterni quindici risonanze aggiuntive alla settimana, che si tradurranno in sessanta esami al mese.

«Questo risultato è stato possibile grazie al trasferimento dell'attività mammografica al territorio, dove si sta lavorando per costruire un “polo donna” dedicato alla prevenzione, diagnosi e cura delle patologie femminili – spiega Marcello Mocci – Ciò, nel frattempo, ci ha permesso di liberare risorse professionali da impiegare nella risonanza magnetica. A breve, grazie all'assunzione di due nuovi radiologi, saremo in grado di incrementare ulteriormente l'offerta diagnostica».

«Il piano di potenziamento dell'attività e del personale – commenta il Commissario Straordinario Maria Giovanna Porcu – è stato studiato per superare una delle maggiori criticità che la nostra Azienda presentava nel monitoraggio dei tempi d'attesa, quella relativa alle risonanze magnetiche. Grazie alla collaborazione e alla disponibilità dei professionisti dell'Unità di Radiologia, unita a un impegno della Direzione generale per fornire al servizio le professionalità di cui l'Unità ha bisogno, riusciremo infatti a dare una netta accelerata all'attività diagnostica e ad offrire una risposta più rapida ai nostri utenti».
Commenti
27/6/2016
Giovedì 30 giugno all´ospedale San Martino cerimonia conclusiva del corso di formazione con il Commissario Straordinario Asl e l´Arcivescovo di Oristano
27/6/2016 video
«Cagliari e la Sardegna non si dimenticano ma l’Azienda ospedaliero universitaria si ama», dichiara il direttore sanitario dell’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari. «Uno splendido amico e un grande direttore sanitario», commenta il commissario straordinario dell’Aou Giorgio Sorrentino
27/6/2016
Il temporeggiamento della Asl di Sassari, che fa seguito agli inaccettabili tempi lunghi della Giunta Regionale, è diventato un vero e proprio calvario per i lavoratori dell’ex Ipab di Ploaghe
27/6/2016
Il Programma Ritornare a casa è un progetto sul quale l´Assessorato e l´intera Giunta Regionale hanno deciso di investire ingenti risorse anche quest´anno, nonostante le ristrettezze del bilancio regionale
17:10
Sarà presente un´autoemoteca con il personale medico dell´Avis porvinciale. Le raccolte continueranno con cadenza settimanale nei mesi di luglio e agosto
© 2000-2016 Mediatica sas