Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoCronacaArrestiSindacopoli: prime condanne. Oristano, patteggiano in otto
S.A. 18 gennaio 2016
Patteggiamenti nella valanga di arresti che aveva portato in carcere cinque sindaci, due vicesindaci e altre 14 persone accusati di far parte di una associazione a delinquere indicata dagli inquirenti come "La Squadra"
Sindacopoli: prime condanne
Oristano, patteggiano in otto


ORISTANO - A poco più di otto mesi dalla raffica di arresti che aveva portato in carcere cinque sindaci, due vicesindaci e altre 14 persone accusati di far parte di una associazione a delinquere indicata dagli inquirenti come "La Squadra", che si spartiva incarichi professionali legati alla realizzazione di opere pubbliche, il Gip del Tribunale di Oristano ha pronunciato oggi le prime sentenze.

Riguardano otto imputati che hanno scelto la via del patteggiamento e potranno beneficiare della sospensione condizionale della pena. Le condanne più alte - due anni - sono quelle patteggiate dalla responsabile dell'ufficio tecnico di Gadoni Simona Vacca e dal responsabile dell'Ufficio tecnico di S.Giovanni Suergiu Beniamino Pilia.

Un anno e 11 mesi, invece, la pena patteggiata dalla responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune di Aritzo Sabrina Vacca. L'ingegnere cagliaritano Andrea Murgia ha patteggiato otto mesi e 20 giorni.
Commenti
21/7/2016
Quattro nuove ordinanze di custodia cautelare in carcere per la rapina del bancomat perpetrata presso l’aeroporto di Alghero lo scorso 19 settembre 2015. Tutti i dettagli in una conferenza stampa svoltasi stamane
21/7/2016
Un funzionario in servizio all´Ufficio Tutela del Paesaggio di Sassari-Olbia è stato arrestato per concussione dagli agenti del Nucleo investigativo del Corpo forestale della Sardegna
21/7/2016
Un 37enne di Olbia e un ungherese di 36 anni sono ritenuti i responsabili dell’organizzazione di un vasto giro di prostituzione, realizzato reclutando in Ungheria giovani e ignare ragazze che, una volta giunte in Italia, sono state ridotte in schiavitù, anche mediante violenza, e costrette a prostituirsi
16:02
Altri due arresti messi a segno dai Carabinieri della Compagnia di Carbonia, che hanno così concluso l´operazione Arruga
© 2000-2016 Mediatica sas