Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoSportSport › Tennistavolo Norbello: au revoir Europa
A.B. 10 gennaio 2016
Trasferta negativa in Belgio per il Tennistavolo Norbello maschile, che viene eliminato al secondo turno della Tt Intercup dal Ttk Merksplas, che si impone per 4-1
Tennistavolo Norbello: au revoir Europa


NORBELLO - Trasferta negativa in Belgio per il Tennistavolo Norbello maschile, che viene eliminato al secondo turno della Tt Intercup dal Ttk Merksplas, che si impone per 4-1. Non ci sarà un’altra final four. Almeno per quest’anno. Ma nessuna lacrima di nostalgia. Con una formazione rimaneggiata, senza il russo Artem Panchenko, diventava più arduo battere una squadra che annovera il numero 21 delle classifiche belghe e che solitamente gioca in Prima Divisione. Infatti, il regolamento nazionale permette di militare contemporaneamente in diversi campionati: un’astrusità, se comparata con i dettami vigenti in Italia.

Sia la bandiera gialloblu Maxim Kuznetsov, sia il presidente Simone Carrucciu nutrono qualche rammarico, perché con un po’ di convinzione in più il colpaccio in terra fiamminga era fattibile. Ai quattro sardi non è rimasto altro che lasciarsi trasportare dalla ospitalità dei locali, che per l’occasione hanno servito un gustosissimo gulasch e birra a fiumi per scacciare le malinconie. L’astemio Carrucciu ha declinato l’offerta al luppolo e si è guardato attorno alquanto stupito dall’organizzazione impeccabile in un centro di appena 8mila anime. Il pub in cui è stata servita la cena si trova all’interno di un centro sportivo polivalente che in contemporanea alla sfida pongistica accoglieva, in campi attigui, sei gare di pallavolo. «Abbiamo incontrato persone molto alla mano – commenta Carrucciu – ma soprattutto i giocatori avversari si sono rivelati dei grandi simpaticoni. Siamo contenti per questa bella esperienza, li ringraziamo tanto per l’ospitalità. Non ci sarebbe bisogno di annunciarlo, ma l’anno prossimo riproveremo con la coppa europea e saranno già otto partecipazioni consecutive».

Per contrastare la formazione di casa, neoretrocessa dalla Seconda Divisione ed attuale dominatrice in Terza, il trio isolano riesce ad azzeccare la formazione ideale. L’esordiente, ma ultraquarantenne, Alberto Cualbu decide di portare la croce e si immola alla causa confrontandosi con il numero 1 Yannick Maes. Finisce velocemente, con un totale punti emblematico: 33-5. Tutto facile anche per Maxim Kuznetsov, che si confronta con l’anello debole Bart Bistiauk, al quale concede 18 punti totali. Il match della verità è quello tra Vilbene Mocci e Pieter Geerts. A parte la seconda frazione, che il belga domina ampiamente, nelle due estreme il pongista guspinese dimostra di non essere totalmente inferiore. Le perde entrambe col minimo scarto, ma nel terzo non riesce a conservare un discreto vantaggio che avrebbe potuto cambiare l’andamento complessivo della gara. Si spera nel doppio, ma la coppia Kuznetsov/Mocci non riesce ad esprimere un minimo di gioco e viene battuta nettamente da Maes/Geerts. A quel punto, tutto si fa più complicato e Kuznetsov ha difficoltà con Maes, che propone dei servizi molto sofisticati. Lo zar gialloblu rinviene nel terzo set, che si aggiudica ai vantaggi. Ma è il canto del cigno, perché nella successiva frazione il belga dilaga ed ipoteca il passaggio al terzo turno della Tt Intercup. «Con la formazione titolare non avremmo avuto alcun tipo di problema – aggiunge Kuznetsov - magari non sarebbe stata una vittoria schiacciante, però tutto sommato ci sarebbero stati ampi margini di possibilità. Se io e Vilbene avessimo giocato un tantino meglio, senz’altro non sarebbe terminata con questo risultato. Accettiamo serenamente il verdetto, perché non hanno rubato niente. La nostra esperienza in Tt Intercup si ferma qui; questo è un vero peccato».
Commenti
15:11
L’atleta algherese Federico Spano convocato ad Atene per rappresentare l’Italia in un incontro internazionale: i campionati “K1 Open World Amateur Championships”
21/9/2016
Nell’ex convento dei Cappuccini a Bosa verranno premiati atleti e club isolani che si sono messi in evidenza nel corso dell´ultimo anno agonistico
© 2000-2016 Mediatica sas