Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter Alguer.cat
Oristano NewsnotizieoristanoCronacaCronaca › Via Giovanni XXIII: piovono calcinacci
A.B. 31 dicembre 2015
Ieri mattina, alcuni metri di intonaco si sono staccati da uno dei terrazzi del corpo A, nel centro di Oristano. Gli operai del Comune hanno transennato la zona
Via Giovanni XXIII: piovono calcinacci


ORISTANO – Attimi di paura, ieri mattina (mercoledì), quando, attorno alle ore 7, alcuni metri di intonaco si sono staccati da uno dei terrazzi del corpo A di una palazzina di Via Giovanni XXIII, nel centro di Oristano. I detriti, dopo un volo di circa 3metri, sono finiti sul marciapiede sottostante, fortunatamente sgombro, visto che, data l'ora, l'ambulatorio medico, il ristorante ed altre attività, erano ancora chiuse.

Altri detriti, invece, hanno colpito una delle autovetture parcheggiate. I condomini hanno quindi allertato i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona, mentre gli operai del Comune hanno transennato.
Commenti
17:06
«Ieri pomeriggio intorno alle 14.30, si è reso necessario l’invio d’urgenza di un detenuto di nazionalità italiana presso il vicino pronto soccorso per aver ingerito plexiglass tanto che una volta giunti in ospedale è stato necessario che lo stesso venisse sottoposto ad intervento chirurgico», denuncia il segretario generale aggiunto dell’Osapp Domenico Nicotra
23/6/2017
Mercoledì pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Tortolì sono intervenuti per un litigio tra due uomini fra due africani e due 21enni ogliastrini, residenti a Tortolì ed a Villagrande
23/6/2017
Inchiesta clamorosamente ridimensionata. Revocate le misure cautelari nei confronti di Antonello Usai, Giansalvo Mulas e Giancarlo Chessa. Annullate quelle di Antonello Cuccureddu ed Efisio Balbina. Accolte tutte le richieste dei legali
22/6/2017
False borse Chanel in vendita in negozio: sequestrato un laboratorio di articoli contraffatti nel centro di Porto Rotondo. Complessivamente, le perquisizioni eseguite hanno permesso di porre sotto sequestro 196 articoli recanti marchi contraffatti
© 2000-2017 Mediatica sas